Come ogni anniversario della Liberazione non mancano, purtroppo, polemiche soprattutto di stampo politico. Ma a volte qualche "dispetto" può arrivare anche dal vicino di condominio. Sabato pomeriggio da un appartamento di Borgaretto qualcuno aveva messo a tutto volume "Bella Ciao", la canzone simbolo della resistenza partigiana. Non potendo scendere per strada a manifestare per ricordare uno dei girni più importanti della storia d'Italia, dai balconi di tutte le case sono piovute iniziaitve di tutti i tipi: dai tricolori, a cori .In questo caso "Bella Ciao" riecheggiava per la via principale della frazione beinaschese, ma a qualcuno non è piaciuto. E ha chiamato i carabinieri, chiedendo di intervenire per disturbo della quiete pubblica. La persona, all'arrivo della pattuglia, è stata invitata ad abbassare il volume. Non è chiaro se si sia trattato anche di un problema legato alla tipologia di canzone.

Galleria fotografica

Articoli correlati