Nella notte tra venerdì e sabato, i carabinieri di Beinasco hanno trovato il corpo senza vita di un uomo di 59 anni in un appartamento di via Don Minzioni. A dare l'allarme i familiari, che non lo sentivano da diverse ore. Una volta accertato il decesso, i militari hanno controllato il rsto dell'appartamento, trovando una serra artigianale di marijuana. Una coltivazione fiorente, nella stanza accanto a quella dov'è stato trovato il cadavere. Più di 20 piante di cannabis con tanto di accurato sistema di illuminazione, ventilazione e irrigazione. Alcune di queste erano già sufficientemente alte e a breve sarebbero state pronte per l'essiccazione. La serra era totalmente invisibile all'esterno della palazzina dove viveva l'uomo, che aveva già dei precedenti sulle spalle. Il corpo è stato portato alla camera mortuaria di Rivoli, in attesa dell'autopsia per confermare il perché della morte. L'ipotesi è di un decesso per cause naturali.

Galleria fotografica

Articoli correlati