BEINASCO - Uccide la madre e poi si spara con la stessa pistola

| Ezio Panataro, ex capogruppo delle Gev di Beinasco, aveva scoperto di avere un tumore che non gli lasciava speranze. Per non abbandonare la madre Ernestina Malandrini l'ha uccisa nel suo appartamento di Rivoli

+ Miei preferiti
BEINASCO  - Uccide la madre e poi si spara con la stessa pistola

Ancora un omicidio-suicidio nel Torinese, a Rivoli, dove Ezio Panataro, pensionato di 77 anni, ha sparato alla madre di 101 anni e poi si è tolto la vita con la stessa pistola. Ezio Panataro aveva fatto parte per oltre 20 anni delle guardie ecologiche volontarie di Beinasco e, grazie al suo impegno e alla sua precisione nel lavoro, era riuscito a diventare anche capogruppo. Da qualche tempo aveva scoperto di essere stato colpito da un tumore al pancreas con gravi complicazioni epatiche e non riusciva a concepire l'idea di abbandonare l'amata madre, Ernestina Malandrini, con la quale era tornato a vivere 30 anni, dopo il divorzio.

Domenica mattina, 11 marzo, ha deciso di farla finita, ma come sempre ha programmato tutto nei minimi dettagli. Sul tavolo di casa ha lasciato le carte di identità e le indicazioni per il testamento e per il funerale. Appeso alla porta d'ingresso ha invece appeso un biglietto col quale chiedeva di avvertire i famigliari, indicando anche un numero di cellulare. Infine ai parenti ha scritto una lettera spiegando le motivazioni del suo gesto: «Non riesco a immaginare il mio eventuale prossimo futuro in ospedale senza la speranza di guarigione. Conscio della gravità del peccato che commetto nei confronti di mia madre, che mi ha dato la vita, devo prendere questa drastica decisione. Non posso chiedere il vostro perdono, ma almeno un po' di comprensione».

Subito si è sdraiato sul letto accanto alla madre e si è ucciso con la sua pistola, una Beretta calibro 9 regolarmente denunciata e acquistata 20 anni fa.

La notizia ha lasciato increduli i tanti beinaschesi che lo conoscevano: «Era stato uno dei primi a effettuare i corsi e credeva moltissimo nella causa ambientalista. Era un amico, anche se di poche parole, schivo e riservato. Non tollerava gli abbandoni di rifiuti ed era rigoroso nell'applicazione delle normative. Aveva lasciato il gruppo da parecchi anni per poter assistere la madre e per lei aveva già dovuto abbandonare i viaggi in Africa, una delle sue grandi passioni. Per noi era un modello di ispirazione, la notizia ci ha sconvolto, ma le ragioni di questi gesti si nascondono nelle pieghe degli ambienti famigliari in cui non si può entrare».

 

Galleria fotografica
BEINASCO  - Uccide la madre e poi si spara con la stessa pistola - immagine 1
BEINASCO  - Uccide la madre e poi si spara con la stessa pistola - immagine 2
BEINASCO  - Uccide la madre e poi si spara con la stessa pistola - immagine 3
BEINASCO  - Uccide la madre e poi si spara con la stessa pistola - immagine 4
Cronaca
OMICIDIO MONCALIERI - Ucciso e gettato nel fosso: forse una vendetta contro Umberto Prinzi
OMICIDIO MONCALIERI - Ucciso e gettato nel fosso: forse una vendetta contro Umberto Prinzi
Umberto Prinzi, 47 anni, assassino della «bella Valentina», al secolo Cosimo Andriani, la trans che lui uccise nel 1995 per soffocamento, è stato trovato senza vita in un fosso. Forse è stata una vera e propria esecuzione
RIVALTA - Tav, il sindaco De Ruggiero: "Non sacrifico il mio territorio per un treno ogni 6 minuti"
RIVALTA - Tav, il sindaco De Ruggiero: "Non sacrifico il mio territorio per un treno ogni 6 minuti"
Nell'ultima seduta di giovedì 13 dicembre, la maggioranza si è espressa contro i documenti "Si tav" presentati da Forza Italia e "No Tav" Rivalta Sostenibile. Il primo cittadino ha poi attaccato anche i vicini di Orbassano
VINOVO - Partono i lavori di bonifica alla struttura abbandonata vicino all'ippodromo
VINOVO - Partono i lavori di bonifica alla struttura abbandonata vicino all
Di proprietà regionale, il cascinale era stato al centro di furiose polemiche nei mesi scorsi per la sua situazione di degrado, che aveva spinto i residenti del vicino villaggio ippico a organizzare una raccolta firme
NICHELINO - La nuova passerella di largo Delle Alpi è realtà
NICHELINO - La nuova passerella di largo Delle Alpi è realtà
I lavori sono costati 88 mila euro, finanziati in parte con i soldi pagati dall'assicurazione del mezzo di linea, che tre anni fa la distrusse finendo contro un pilone di sostegno. Tempi più lunghi del previsto a causa di contenziosi
MONCALIERI - Approvato lo studio di fattibilità per il nuovo ospedale unico
MONCALIERI - Approvato lo studio di fattibilità per il nuovo ospedale unico
La Regione ha dato l'ok per il documento di programmazione e per il finanziamento. Il nuovo nosocomio avrà 450 posti letto, strutture moderne, tecnologie avanzate e un luogo facilmente raggiungibile.
RIVALTA - Rubano 300 bottiglie di spumante Ferrari all'Esselunga: presi dai carabinieri
RIVALTA - Rubano 300 bottiglie di spumante Ferrari all
E' stato il responsabile del supermercato a chiamare i militari. I carabinieri hanno bloccato due italiani, di 31 e 44 anni, in trasferta da Napoli
MONCALIERI - E' di Umberto Prinzi il corpo trovato questa mattina: nel '95 uccise la sua fidanzata trans
MONCALIERI - E
Il 47enne cameriere di Carignano aveva ucciso, nel 2005, la sua fidanzata, la transessuale Valentina, al secolo Cosimo Andriani.
MONCALIERI - L'uomo trovato senza vita in collina potrebbe essere stato ucciso
MONCALIERI - L
Parrebbe esclusa l'ipotesi del pirata della strada, che in un primo momento era sembrata tra le risposte possibili alla tragedia. Resta ancora un punto interrogativo anche l'identità dell'uomo, che non aveva documenti con sè
GIALLO A MONCALIERI - Trovato il cadavere di un uomo in un fossato: forse investito da un'auto pirata
GIALLO A MONCALIERI - Trovato il cadavere di un uomo in un fossato: forse investito da un
L'uomo potrebbe essere stato investito da un'auto il cui conducente è poi scappato senza soccorrerlo ma, al momento, nessuna ipotesi è da escludere. Anche quella del malore fulminante
ORBASSANO - Odori molesti: Città Metropolitana diffida una fonderia
ORBASSANO - Odori molesti: Città Metropolitana diffida una fonderia
Diverse segnalazioni di puzze nella zona industriale avevano scatenato lamentele di qualche residente e attivato il Movimento Cinque Stelle, che aveva chiesto accertamenti e rassicurazioni. C'era un guasto ad un filtro
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore