Dopo il comunicato del Pd di Nichelino e Moncalieri, in cui non si chiede espressamente a Diego Sarno di dimettersi ma di fare "un gesto di assunzione di responsabilità chiaro ed inequivocabile", arrivano le prime posizioni da parte delle liste e dei partiti che sostengono il Pd in maggioranza a Nichelino. Il Partito Comunista e la Lista D'Aveni (che in giunta esprimono un assessore a testa, Fiodor Verzola e Filippo D'Aveni), in una nota "stigmatizzano il comportamento tenuto dal consigliere Sarno. Un comportamento ed un modo di agire che non fa parte, non può far parte e nemmeno può essere tollerato, dalla morale e dall'etica di una forza di sinistra. Sinistra che noi ci sforziamo di voler rappresentare. Essere dalla parte dei lavoratori, dei più deboli, dei piu indifesi, di coloro che si trovano in difficoltà economiche, significa , anche, il dover avere e tenere un comportamento rispettoso e di esempio per questi lavoratori. Riteniamo grave l'aver approffittato di un’opportunità concessa, soprattutto nei confronti delle categorie in difficoltà economica a causa del covid/19, da parte di chi non era per nulla in tali difficoltà".

Poco dopo anche Nichelino in Comune, lista civica che esprime in giunta il volto di Valentina Cera, ha rilasciato un comunicato molto più incisivo: "Già nei giorni precedenti alla notizia che riguardava Sarno abbiamo chiesto (assieme a tutti gli altri partiti del centro sinistra) ai deputati e consiglieri leghisti coinvolti di dimettersi. Non possiamo e non vogliamo ora applicare il principio dei due pesi e due misure. Soprattutto quando dall’altra parte vi è un partito pericoloso come la Lega. Chi ricopre ruoli istituzionali ha ancora più doveri di un comune cittadino: un volontario, vero e coraggioso passo indietro affermerebbe in maniera inequivocabile tale principio, permettendo oltretutto a Sarno di poter legittimamente continuare ad essere una risorsa per il nostro territorio.  Un passo indietro, per amore delle istituzioni democratiche, della credibilità della Politica e della Città di Nichelino. Ci rendiamo conto della difficoltà umana di intraprendere tale decisione ma confidiamo nel fatto che Sarno saprà con forza agire coerentemente con il proprio percorso personale e politico". 

Galleria fotografica

Articoli correlati