Sono state riconosciute colpevoli di aver messo a segno decine di furti in abitazione nelle province di Cuneo, Imperia e Savona, le due persone arrestate l’altro ieri dai Carabinieri della Compagnia di Mondovì. Si tratta di un uomo di 58 anni, e di una donna di 50 anni, entrambi originari di Carmagnola, i quali sono stati condannati alla pena della reclusione in carcere sino al 2021. 
La coppia era stata arrestata, finendo successivamente agli arresti domiciliari, dopo una serie di furti che tra i mesi di gennaio e marzo 2018, avevano interessato i comuni di Savigliano, Fossano, Bra, Diano Marina, Savona, Finale Ligure, Borghetto Santo Spirito e Loano. Le vittime preferite erano persone anziane, alle quali gli arrestati si presentavano come dipendenti comunali addetti alla verifica del pagamento della TASI, esibendo un falso tesserino e riuscendo in tal modo a penetrare nelle loro abitazioni per impossessarsi di valori e denaro.

Galleria fotografica

Articoli correlati