I carabinieri di Chieri hanno denunciato per uso di atto falso e possesso ingiustificato di grimaldelli due sinti 30enni, di Asti e Carmagnola, controllati a bordo di una Fiat Panda che presentava entrambe le targhe modificate grazie all’applicazione di adesivi. La successiva perquisizione del mezzo da parte dei militari dell'Arma ha consentito di recuperare a bordo della Panda due apparati radio, due paia di guanti, due bandane, un cacciavite, un cappello e un metal detector. Tutti materiali sospetti che saranno oggetto di ulteriori analisi da parte dei carabinieri. L'attività di prevenzione dei furti e le indagini continuano in tutta la provincia e si invitano i cittadini a segnalare persone, veicoli o situazioni sospette.

Galleria fotografica

Articoli correlati