La variante est di Carmagnola approda nel Consiglio della Città metropolitana di domani, 20 marzo. Si discuterà infatti della convenzione tra il ministero delle infrastrutture e dei trasporti, la Regione, il Comune di Carmagnola, la società Autostrada dei Fiori e la Città Metropolitana, relativa al primo lotto dell'opera. Tre chilometri e mezzo di strada da realizzare, che collegherà l’attuale direttrice provinciale 661 al casello oggi esistente sull’autostrada Torino-Savona. Un progetto da circa 8 milioni 500 mila euro, che riguarda la prima fase della realizzazione della mini tangenziale utile a scaricare il traffico pesante verso Villastellone, per chi arriva da sud e viceversa. La bozza di convenzione era stata già approvata dal Comune nel Consiglio comunale di fine anno 2018,

Galleria fotografica

Articoli correlati