Sono dovuti intervenire carabinieri e polizia locale per evitare che la situazione potesse surriscaldarsi al campo nomadi di via Cappellino, a Carmagnola, dopo una cosegna pacchi alimentari "movimentata" nella giornata di mercoledì. Secondo le ricostruzioni, i volontari della protezione civile sono arrivati al campo con le borse spesa e le hanno lasciate all'ingresso della strada di accesso, vicin oai bidoni della spazzatura. Probabilmente erano intimoriti e non volevano entrare all'interno del campo per paura di entrare in contatto con qualche potenziale contagiato. La cosa però non è piaciuta ai sinti che hanno chiesto che i pacchi non fossero lasciati lì vicino all'immondizia. I volontari non si sono voluti avvicinare e, anzi se ne sono andati per evitare problemi. Un battibecco durante il quale sono state chiamate le forze dell'ordine, che hanno calmato gli animi. I pacchi poi sono stati regolarmente consegnati in mano ai capifamiglia del campo. 

Galleria fotografica

Articoli correlati