Avevano già tagliato le recinzioni dell'impianto fotovoltaico di Casanova, a Carmagnola, per rubare il rame delle canaline che trasportano i vari collegamenti. Solo che non hanno fatto i conti con il sistema di allarme, scattato prontamente quando erano nel pieno delle "operazioni". E per non rischiare, sono fuggiti abbandonando lì tutto il rame fin lì raccolto. I carabinieri sono arrivati sul posto pochi minuti dopo l'allerta automatica lanciata dal sistema anti intrusione, nella tarda serata di ieri 20 marzo. E hanno trovato i segni inequivocabili del tentato furto. Le indagini sono in corso. 

Galleria fotografica

Articoli correlati