CORONAVIRUS - Torino sud ai confini della «zona rossa». Chiudono cinema, locali, sale giochi, eventi e manifestazioni

| Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato nella notte un nuovo decreto con le misure urgenti per contenere il contagio da Coronavirus in Lombardia e in altre 14 province, tra cui Asti, Alessandria, Vercelli, Novara e Vco

+ Miei preferiti
CORONAVIRUS - Torino sud ai confini della «zona rossa». Chiudono cinema, locali, sale giochi, eventi e manifestazioni
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato nella notte un nuovo decreto contenente le misure urgenti per contenere il contagio da Coronavirus in Lombardia e in altre 14 province, tra cui Asti, Alessandria, Vercelli, Novara e Verbano-Cusio-Ossola. LEGGI IL TESTO COMPLETO DEL DECRETO CLICCANDO QUI.
 
Le principali misure per queste province: evitare in modo assoluto ogni spostamento in entrata e in uscita, quelli motivati da indifferibili esigenze lavorative o situazioni di emergenza; consentito il rientro presso il proprio domicilio o residenza a chi si trovasse nelle prime ore di domenica fuori da queste zone; gli spostamenti dovranno essere giustificati alle forze dell'ordine presenti ai varchi o di pattuglia sul territorio; chi accusa sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e di limitare al massimo i contatti sociali, e contattare il proprio medico curante; chi si trova in quarantena ha il divieto assoluto di lasciare la propria abitazione.
 
Inoltre: sospende i servizi per l’infanzia e l’attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado, con indicazione ai presidi di approntare, se possibile, la didattica a distanza; vieta qualsiasi manifestazione sportiva con pubblico, consente gli allenamenti e le gare a “porte chiuse”, sospende tutte le manifestazioni organizzate in luogo pubblico o privato, comprese le attività culturali, chiude cinema, teatri, discoteche e sale da ballo; sospende le cerimonie civili e religiose, comprese quelle funebri, le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere e ricreativi; limita la visita ai parenti ricoverati in ospedale o in casa di riposo; consente l’attività di ristorazione e bar dalle 6 alle 18 a patto che il gestore faccia rispettare la distanza di un metro tra gli avventori; chiude nelle giornate festive e prefestive le medie e grandi strutture di vendita e i negozi all’interno dei centri commerciali; dispone che nei giorni feriali le farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari rimangano aperti garantendo il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro; consente l'apertura dei luoghi di culto se viene rispettato il metro di distanza tra i fedeli; dispone che i dipendenti pubblici e privati ricorrano al congedo ordinario o alle ferie, oppure siano autorizzati al "lavoro agile".
 
Per le province di Torino, Cuneo e Biella devono essere rispettate le limitazioni valide per il resto del territorio nazionale. In queste zone la sospensione dell'attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado è confermata fino al 15 marzo. 
 
Il compito di far rispettare i contenuti del decreto spetta ai prefetti, che possono avvalersi delle forze di polizia e del supporto dei Vigili del fuoco e dell'esercito. Il mancato rispetto delle disposizioni può essere punito, salvo che il fatto costituisca più grave reato, ai sensi dell'articolo 650 del Codice penale, che sancisce l’arresto fino a tre mesi o l’ammenda fino a 206 euro.
Cronaca
VIRUS - La Regione spedisce ai comuni una fornitura di mascherine. Moncalieri già pronta
VIRUS - La Regione spedisce ai comuni una fornitura di mascherine. Moncalieri già pronta
Il quantitativo destinato ad ogni Comune è stato stabilito secondo un criterio demografico. Le mascherine sono destinate alle categorie più esposte, ma saranno comunque i Sindaci a regolare la distribuzione.
LA LOGGIA - Nove casi di contagiati e non c'è nessun anziano coinvolto
LA LOGGIA - Nove casi di contagiati e non c
Il caso del piccolo comune dove le persone positive al tampone sono tutti cittadini tra i 20 e i 50 anni. Non hanno, fortunatamente, sintomi gravi, ma restano chiaramente monitorate. Il sindaco Romano: 'Osservate con rigore l'isolamento'
MONCALIERI - Cercano di entrare in casa con la scusa di sanificare: cacciati dai proprietari
MONCALIERI - Cercano di entrare in casa con la scusa di sanificare: cacciati dai proprietari
Attenzione alle truffe che, come sempre, i malviventi mettono in piedi sfruttando situazioni di incertezza e confusione come quelle che si stanno vivendo a causa del virus
ORBASSANO - Nascondeva quasi mezzo chilo di marijuana in casa: arrestato
ORBASSANO - Nascondeva quasi mezzo chilo di marijuana in casa: arrestato
Il 25 enne era stato fermato prima in strada con tre dosi di hashsih. Nella sua camera c'erano decine di pacchetti di erba. E ha tentato di disfarsene buttandola nella spazzatura mentre la madre stava per gettare il sacchetto nel bidone
VIRUS - Dopo gli alimentari, a casa arrivano anche pennarelli, fiori e materiale di ferramenta
VIRUS - Dopo gli alimentari, a casa arrivano anche pennarelli, fiori e materiale di ferramenta
I negozi, dopo il via libera a riaprire il commercio a domicilio anche per le altre categorie merceologiche oltre agli alimentari, si attrezzano. A Rivalta, ad esempio, le cartolerie già portano il materiale ai bambini chiusi in casa
BEINASCO - Nuovo servizio gratuito di spesa a domicilio per gli ultra 65 enni
BEINASCO - Nuovo servizio gratuito di spesa a domicilio per gli ultra 65 enni
il Comune, con la collaborazione della Croce Rossa organizza un servizio basilare per evitare che le persone più a rischio debbano uscire di casa. Una volta a settimana arriveranno i volontari a domicilio. E occhio alle truffe
VINOVO - Il sindaco Guerrini: 'La Prefettura vieta di andare in altri comuni per fare la spesa'
VINOVO - Il sindaco Guerrini:
Nei giorni scorsi era stato precisato che ci si potesse recare anche in città vicine, purchè si comprovasse la maggiore vicinanza del punto vendita dalla propria abitazione. Stop, però a chi abitualmente andava a Nichelino o Moncalier
MONCALIERI - Appello del Comune: 'Servono scatole per portare gli alimentari a casa dai cittadini'
MONCALIERI - Appello del Comune:
Servono, in particolare, pacchi in cartone nei formati (indicativi) 35x35x35; 45x45x45; 50x50x50. Per Info, mail moncalieri.informa@comune.moncalieri.to.it. Telefono 011642238
NICHELINO - L'allarme del sindaco sulla casa di riposo ascoltato dalla Regione: tamponi per tutte le Rsa
NICHELINO - L
L’Unità di Crisi della Regione ha infatti disposto di effettuare il test sierologico a tappeto per tutti i dipendenti e gli ospiti delle oltre 700 case di riposo del Piemonte.
NICHELINO - Allarme del Comune: 'Truffatori in azione con la scusa di offrire aiuti'
NICHELINO - Allarme del Comune:
Le uniche persone autorizzate a portare aiuti, farmaci o la spesa a chi è chiuso in casa in quarantena, sono i volontari della Protezione civile. Sembra un replay dei finti emissari asl che fingevano di voler fare i tamponi un mese fa.
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore