L'immagine è desolante: campi coltivati ad ortaggi devastati dalla furia dei cinghiali che continuano ad essere troppi e ora arrivano a distruggere anche i raccolti tra Moncalieri e Trofarello. L'allarme lo hanno lanciato i contadini della zona da qualche giorno: mesi di lavoro in fumo per l'impeto di animali selvatici che sono ormai il peggior  incubo per i coltivatori. Hanno chiesto aiuto a tutti i lavoratori: Regione e Città Metropolitana ma non si muove nulla: "Ci hanno consigliato di mettere i fili spinati elettrificati - spiega un contadino della zona -, ma non è che sia proprio semplice e sostenibile una cosa del genere. Chiederemo anche al Comune se possono fare qualcosa. Noi viviamo del nostro lavoro e un raccolto da buttare per noi vuol dire mandarci in rovina".

Galleria fotografica

Articoli correlati