Si accendono i motori della campagna elttorale a Moncalieri e partono le prime frecciate agli avversari. Nei giorni scorsi Pietro Bucolia, candidato consigliere con i Moderati di Abelio Viscomi, ha puntato il dito contro il sindaco Montagna e l'organizzazione dell'anagrafe: "Un imprenditore moncalierese ha smarrito la carta d’identità. Dopo la denuncia, ha provato a prenotarsi per l’appuntamento per il rinnovo della carta d’identità sul sito del Comune di Moncalieri. Ha scoperto che la prima data disponibile è il 12 novembre. Circa 80 giorni. È normale? Come mai cosi tanto tempo ? E nel caso del rifacimento della carta d’identità per smarrimento non sarebbe il caso di prevedere una prenotazione prioritaria? Che può fare  chi ha bisogno con urgenza del rinnovo o del rifacimento della carta d’identità?". Il primo cittadino, Paolo Montagna spegne subito la polemica: "Basta telefonare in anagrafe e spiegare che si è smarrito il documento. Essendo una situazione di emergenza la perdita della carta d'identità, soprattutto se si deve partire o per altri bisogni urgenti, il cittadino può richiedere un appuntamento entro 24-48 ore. Per chi invece deve rifarla per altri motivi allora sì, ci vogliono tempi più lunghi ma semplicemente perchè i decreti governativi hanno stabilito da tempo che i documenti scaduti quest'anno sono stati prorogati di validità fino al 31 dicembre, per il discorso pandemia". 

Galleria fotografica

Articoli correlati