C'è agitazione tra gli educatori dell'asilo nido Arcobaleno di Moncalieri, dopo la decisione del Comune di esternalizzare due sezioni a partire dal prossimo anno scolastico. Una decisione che palazzo civico ha definito "sperimentale", ma che per gli operatori suona come una condanna: "Abbiamo lavorato tanto in questi anni per creare un grupp odi lavoro apprezzato e stimato dai genitori dei bambini. Questa decisione smantella tutto quanto. E non capiamo il perchè. Abbiamo chiesto lumi al sindaco, ma non ci sono state fornite risposte convincenti".

Paolo Montagna, primo cittadino moncalierese, spiega: "Ci sono difficoltà sul personale in generale. Alcuni educatori di asili hanno chiesto di rientrare in municipio per effettuare altre attività. E noi dobbiamo essere preparati all'arrivo della nuova stagione scolastica a partire da settembre. Alcune classi sono già gestite tramite appalto esterno: questa decisione è solo un ampliare quello che già si fa. Anche e soprattutto per avere i tempi tecnici così da effettuare i concorsi per rimpolpare l'organico".

Galleria fotografica

Articoli correlati