Per la morte di Sara Festa, la 39 enne che nel 2017 al Santa Croce prima partorì la figlia morta e dopo pochi giorni perse la vita per sopraggiunte complicazioni, tre medici dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri sono stati rinviati a giudizio con l’accusa di omicidio colposo. I familiari avevano sempre chiesto di vederci chiaro su quella vicenda, visto che Sara aveva avuto problemi di ipertensione appena era entrata in gravidanza. Una patologia che sarebbe stata gestita non con la dovuta cautela. Secondo l'accusa, i medici avrebbero sottovalutato i problemi della donna e dopo il ricovero di una settimana, l’avrebbero dimessa senza considerare le possibili conseguenze. 

Galleria fotografica

Articoli correlati