Quando è salita quella banda di ragazzini, senza mascherine e senza la minima intenzione di rispettare il distanziamento sociale, molti passeggeri si sono guardati allarmati e preoccupati. Finché qualcuno non ha fatto notare loro che dovevano sottostare a certe regole. Ma invano. E' successo ieri, 14 giugno, sull'autobus 35 a Nichelino. Uno dei passeggeri, vedendo che quel gruppetto se ne fregava degli avvertimenti, ha pensato bene di schiaccoare il pulsante di emergenza. La corsa si è fermata immediatamente e sul posto, in pochi minuti, sono anche arrivati i carabinieri. Nel frattempo però, le porte si erano aperte e i ragazzini sono scappati via per evitare guai.

Galleria fotografica

Articoli correlati