Continuano i tentativi di raggiro da parte dei malviventi a Nichelino. Negli ultimi giorni si sono moltiplicate le segnalazioni di presunti tecnici dell'energia elettrica o della Smat che hanno cercato di entrare negli appartamenti delle persone anziane con uno stratagemma. Come al quartiere Boschetto, dove due persone stavano per convincere una pensionata ad aprire loro le porte di casa per una "analisi del contatore elettrico", millantando di essere già entrati negli altri alloggi del palazzo. Non era vero e quando la donna lo ha capito, quei due sono scappati.

Oppure nel quartiere Castello, dove un pensionato è stato avvicinato in strada da due che volevano controllare i tubi dell'acqua per un guasto. L'uomo ha fatto finta di abboccare ed è salito in ascensore con i malfattori. Peccato li abbia portati alla porta del figlio alto un metro e 90. E per i truffatori non c'è stato altro da fare - anche qui - che fuggire. 

Galleria fotografica

Articoli correlati