Nella serata di mercoledì 22 luglio sul territorio comunale di Nichelino è stato svolto un servizio congiunto di carabinieri e polizia locale in diversi punti della città finalizzato al controllo del rispetto delle norme anti-assembramento. Diversi i controlli in tutta la serata partiti dai comitati di quartiere che successivamente si sono concentrati nei locali più frequentati “dalla movida nichelinese”. Un ristorante pizzeria, aperto con i clienti a tavola ha dovuto abbassare le saracinesche in quanto aveva a suo carico un'ordinanza di chiusura. Nel corso della serata militari e agenti hanno identificato decine di giovani. 
 
Durante i controlli in piazza Camandona sono stati sanzionati due locali perché, con decine di tavoli e sedie su tutta la piazza, hanno realizzato un ampliamento non autorizzato della superficie di vendita mentre in piazza Barile sono state effettuate sanzioni per violazioni al codice della strada per sosta vietata in intersezione. La notte di controlli è terminata con la denuncia penale a carico del titolare di un “paninaro” che si è attaccato con i fili abusivamente al pozzetto che fornisce energia elettrica ai banchi del mercato settimanale.

Galleria fotografica

Articoli correlati