A Nichelino, i carabinieri hanno arrestato un 20enne ed un 24enne del luogo, entrambi già sottoposti alla misura degli arresti domiciliari per un altro procedimento, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Torino su richiesta della Procura della Repubblica, in quanto ritenuti responsabili a vario titolo di furto, rapina ed estorsione. In particolare le indagini condotte dai militari di Nichelino hanno consentito di raccogliere nei confronti dei due elementi di responsabilità in ordine a vari episodi accaduti l'estate scorsa:
- una rapina commessa il 6 giugno in un supermarket di Nichelino. I due dopo aver rubato alcuni generi alimentari aggredirono l’addetto alla sicurezza che aveva tentato di bloccarli;
- un furto di merce varia commesso nello stesso luogo il 20 giugno;
- infine a carico soltanto del 24enne un furto commesso la notte del 18 agosto all’interno di un bar di Nichelino - nell’occasione fu infranta la vetrina dell’esercizio commerciale e furono rubarti 2.000 euro dalla cassa – e una estorsione in danno di un minore che nel mese di agosto è stato costretto a cedere somme di denaro dietro minacce.

Galleria fotografica

Articoli correlati