Da alcuni giorni una schiuma inquinante è apparsa nel torrente Sangone, all'altezza del ponte Marchiaro. Domenica sono addirittura affiorati in superficie alcuni pesci morti. Da giorni i residenti segnalano la questione e la polizia municipale ha segnalato il tutto all'Arpa Piemonte che sta indagando, anche per eventuali risvolti penali, sulla vicenda.
Sarebbe stato accertato che lo sversamento del liquido non avviene sul territorio nichelinese, ma più a monte. L'assessore all'Ambiente Valentina Cera ha effettuato un sopralluogo insieme alla polizia municipale. "Siamo molto arrabbiati - spiega il sindaco Giampiero Tolardo - Stiamo monitorando la situazione e l'Arpa sta svolgendo le sue indagini per scoprire eventuali responsabilità".
"Non daremo tregua finché non avremo scoperchiato tutta la verità - aggiunge l'assessore Cera - Ho visto con i miei occhi i pesciolini morti. Il sospetto è che si tratti di un grave crimine ambientale di cui chiederemo conto nelle sedi opportune".

Galleria fotografica

Articoli correlati