NICHELINO-VINOVO - 40mila maglioni di finto cachemire sequestrati: erano importati dal Bangladesh - VIDEO

| La Guardia di Finanza di Torino, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha avviato, nei giorni scorsi, le operazioni di controllo in oltre 120 punti vendita. Tra questi anche due centri commerciali a Vinovo e Nichelino

+ Miei preferiti
NICHELINO-VINOVO - 40mila maglioni di finto cachemire sequestrati: erano importati dal Bangladesh - VIDEO
«Questo capo è stato realizzato con fibre di cachemire, materiale raro e prezioso dotato di incredibili proprietà che non trovano pari in nessun’altra fibra esistente al mondo». È il claims commerciale riportato sulle etichette, sui cartellini e sugli scaffali espositivi con cui una nota azienda italiana operante nel settore dell’abbigliamento sportswear, con decine di negozi in tutto il territorio nazionale, commercializzava maglioni in realtà confezionati in acrilico. Per questo motivo, la Guardia di Finanza di Torino, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha avviato, nei giorni scorsi, le operazioni di “recall” presso gli oltre 120 punti vendita, con lo scopo di ritirare dal mercato e sequestrare i 40.000 capi d’abbigliamento oggetto di frode, importati dal Bangladesh e venduti, in Italia, ad un prezzo intorno ai 50 euro ognuno. Tra i punti vendita visitati dalle fiamme gialle anche due centro commerciali di Vinovo e Nichelino.
 
Sorpreso dalla vicenda, l’imprenditore, titolare del noto “brand”, ha collaborato fin da subito con i Finanzieri, mettendo a disposizione degli inquirenti tutta la documentazione relativa alla fornitura. Due milioni di euro: a tanto ammonta la frode commerciale scoperta dai “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego di Torino che hanno eseguito l’operazione in collaborazione con i colleghi del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Caserta. I Finanzieri, per l’occasione, si sono avvalsi delle analisi scientifiche effettuate dal Laboratorio Chimico “BuzziLab di Prato” le quali hanno appurato la non conformità dei prodotti; il tutto è stato suffragato da ulteriori elementi forniti dall’Associazione mondiale a tutela del pregiato, la CCMI Cashmere and Camelhair Manifacturers Institute con sede a Boston. 
 
Le successive indagini hanno portato gli inquirenti ad individuare anche il produttore della merce oggetto di frode il quale ha il proprio opificio in Bangladesh; quest’ultimo, ora, dovrà rispondere di frode in commercio sia in relazione alla qualità del prodotto che in relazione alla provenienza. Duplice, questa volta, la finalità dell’operazione della Guardia di Finanza di Torino che, oltre ad arginare un fenomeno distorsivo del mercato, vedrà la merce sequestrata devoluta ad enti caritatevoli per la successiva consegna a persona bisognose. 
Video
Cronaca
BEINASCO - Circonvallazione di Borgaretto chiusa per un lungo sversamento di olio e carburante
BEINASCO - Circonvallazione di Borgaretto chiusa per un lungo sversamento di olio e carburante
Un camion ha perso il liquido che ha reso viscido e pericoloso il fondo stradale. La polizia locale ha chiuso la bretella dal confine con Nichelino fino all'incrocio con la provinciale 6 per ragioni si sicurezza
NICHELINO - Incendio alla ex Liri: a fuoco cataste di carta mai smaltite
NICHELINO - Incendio alla ex Liri: a fuoco cataste di carta mai smaltite
Colonna di fumo visibile questa mattina dallo stabilimento abbandonato di via Vernea, che ha costretto all'intervento i vigili del fuoco. Le telecamere della zona potrebbero chiarire se si tratta o meno di atto doloso
ORBASSANO - Un'ordinanza anti movida per limitare assembramenti e disturbi
ORBASSANO - Un
L'amministrazione comunale ha pronto un documento per limitare i raggruppamenti e gli schiamazzi soprattutto di giovani durante le ore notturne. Soddisfazione del Pd: 'Una denuncia che facevamo da tempo'
BEINASCO - Lo sfogo del sindaco dopo il commissariamento: 'Irresponsabili'
BEINASCO - Lo sfogo del sindaco dopo il commissariamento:
"Nell’ultimo consiglio è stata approvata una manovra di più di 1.150.000 euro per l’emergenza Covid e manutenzione urgente per la passerella sul Sangone. Più altre risorse per interventi vari. E poi ecco la sorpresa"
LA LOGGIA - Salvataggio della Mahle, l'Amministrazione: 'Pronti a dialogare con la nuova azienda'
LA LOGGIA - Salvataggio della Mahle, l
Venerdì 31 nel Consiglio comunale i rappresentanti sindacali hanno spiegato l'accordo che ha portato al salvataggio dei lavoratori da parte dell'azienda Imr. Un gruppo da 330 milioni l'anno e 2200 dipendenti
TRASPORTI - Con agosto cambia l'orario della Sfm1 sulla tratta Chieri-Torino
TRASPORTI - Con agosto cambia l
Dopo una prima rimodulazione a fine giugno, anche a causa della fase 3 post covid, l'azienda dei trasporti ha comunicato che dal primo agosto entreranno in vigore i nuovi orari
OMICIDIO-SUICIDIO A VINOVO - Emanuela Urso e Gianfranco Trafficante si erano lasciati da meno di un mese
OMICIDIO-SUICIDIO A VINOVO - Emanuela Urso e Gianfranco Trafficante si erano lasciati da meno di un mese
Quando i carabinieri di Vinovo e di Moncalieri, insieme al personale del 118, hanno raggiunto la palazzina, si sono trovati di fronte una scena agghiacciante. I due erano già morti quando il medico è arrivato sul posto
OMICIDIO-SUICIDIO A VINOVO - Identificate le vittime: lui non si era arreso alla fine della loro storia d'amore
OMICIDIO-SUICIDIO A VINOVO - Identificate le vittime: lui non si era arreso alla fine della loro storia d
Non aveva accettato la fine del loro rapporto. Così è andato a casa dell'ex compagna e l'ha uccisa con la pistola d'ordinanza. Poi, consapevole di quello che ha fatto, si è sparato ponendo fine anche alla sua esistenza
TRAGEDIA A VINOVO - Guardia giurata ammazza la compagna poi si spara: un altro omicidio-suicidio
TRAGEDIA A VINOVO - Guardia giurata ammazza la compagna poi si spara: un altro omicidio-suicidio
Secondo una primissima ricostruzione dell'accaduto l'uomo, professione guardia giurata, ha sparato alla compagna poi ha rivolto l'arma in dotazione, regolarmente denunciata, contro se stesso. Indagini dei carabinieri in corso
ORBASSANO - Giovane motociclista muore dopo venti giorni di agonia: era rimasto coinvolto in un incidente stradale
ORBASSANO - Giovane motociclista muore dopo venti giorni di agonia: era rimasto coinvolto in un incidente stradale
Il ragazzo è morto la scorsa notte, dopo un'agonia di oltre venti giorni, all'ospedale Cto di Torino dove era ricoverato. Aveva subito un forte trauma cranico. Purtroppo le ferite riportate nello schianto gli sono state fatali
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore