Una tettoia che per un Comune è abusiva, per il confinante no. Almeno per il momento. Una situazione che non ha molti precedenti, soprattutto perchè una cosa o è irregolare o no. Siamo dietro al Bricoman, centro commerciale del Fai da te al confine tra i due Comuni. In un terreno vicino al punto vendita, dove insiste un magazzino, Bricoman aveva costruito delle tettoie per il ricovero di alcune merci. Il terreno è a cavallo tra Orbassano e Rivalta (qui ne insiste la maggior parte). L'amministrazione orbassanese però ha notato quel lavoro e ha voluto approfondire. E secono gli accertamenti è risultato che non poteva esserci alcuna costruzione in quel punto. Non ci sono permessi ad hoc e il punto è sotto il vincolo ambientale perchè vicino al fiume Sangone. E così il Comune ha emesso ordinanza di demolizione. Per Rivalta, invece, la situazione non è così netta. Palazzo civico vuole approfondire la situazione, con l'analisi dei documenti è in corso e per ora non ha deciso per nessuna azione. Bricoman ha già avuto problemi simili in altre zone d'Italia, ma ha poi vinto i ricorsi. 

Galleria fotografica

Articoli correlati