ORBASSANO - Non versavano imposte all'erario, sette arresti tra Torino, Rivalta e Moncalieri

| Utilizzavano, secondo le indagini della guardia di Finanza di Torino e Orbassano, crediti fittizi per 10 milioni di euro. Le aziende sono di Milano, Latina e Roma, ma operavano a Torino e Orbassano. Altri 26 denunciati

+ Miei preferiti
ORBASSANO - Non versavano imposte allerario, sette arresti tra Torino, Rivalta e Moncalieri
Sette arresti per associazione a delinquere finalizzata all’indebita compensazione ed alla bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale nell’ambito di società cooperative operanti nel settore della logistica e del facchinaggio. Dieci milioni l’importo complessivo dei crediti fittizi utilizzati in compensazione per non versare le imposte ed i contributi dovuti all’I.N.P.S.

Nella mattinata odierna, 9 gennaio, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Torino e Orbassano, delegati dalla Procura della Repubblica e in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale sabaudo, hanno tratto in arresto 6 soggetti, tutti residenti nella provincia di Torino, ritenuti responsabili di aver costituito e fatto parte di un’associazione per delinquere, di aver utilizzato in compensazione crediti fittizi per un importo complessivo di quasi 10 milioni di euro e di aver, infine, cagionato il fallimento delle società cooperative coinvolte. Sono in corso le ricerche per rintracciare il settimo componente dell’associazione. Le aziende sono di Milano, Latina e Roma, operanti nel settore logistica e facchinaggio, che hanno operato su Torino, Orbassano e Perosa Argentina. Degli arresti, due sono stati eseguiti a Rivalta, uno a Moncalieri. 

Dalle indagini svolte dai finanzieri del Gruppo Orbassano e coordinate dal Procuratore Aggiunto dott. Marco Gianoglio e dal Sostituto Procuratore dott. Mario Bendoni è emersa l’esistenza di un’associazione a delinquere finalizzata alla costituzione e gestione di più società cooperative, amministrate formalmente da prestanomi, che fornivano manodopera a prezzi di gran lunga inferiori al valore di mercato attraverso il sistematico utilizzo in compensazione di crediti fiscali inesistenti e l’omesso versamento dei contributi previdenziali.

Le menzionate cooperative, che non presentavano le dichiarazioni dei redditi o le presentavano con imponibili nettamente inferiori al reale, venivano tenute in attività per periodi brevi e condotte al fallimento dopo essere state depauperate, da parte degli amministratori di fatto, delle residue consistenze patrimoniali costituite prevalentemente da liquidità.

Gli amministratori di fatto delle cooperative, tutti destinatari della misura cautelare della custodia in carcere, figuravano formalmente come dipendenti delle cooperative e percepivano compensi significativi, trattenendo anche cifre superiori ai 5 mila euro mensili; i prestanome, invece, venivano reclutati tra persone bisognose e venivano retribuiti con compensi irrisori.

Le attività investigative, sviluppate anche mediante indagini finanziarie, intercettazioni telefoniche, appostamenti e pedinamenti, hanno portato i militari del Gruppo Orbassano ad accertare che i dipendenti, di fatto a loro insaputa, venivano periodicamente “trasferiti” dalle cooperative destinate al fallimento verso quelle di nuova costituzione. Per rendere più difficoltosi gli eventuali controlli da parte degli organi competenti, le cooperative che si succedevano nel tempo erano sovente registrate con la medesima denominazione sociale (“POLAR”), differenziandosi unicamente per la partita IVA attribuita; inoltre, la sede legale veniva sistematicamente stabilita in altre regioni, nonostante le società operassero sempre in territorio piemontese.

Nei confronti degli indagati sono stati anche eseguiti sequestri preventivi finalizzati a recuperare almeno parte del profitto dei reati commessi: finora sono stati sequestrati due immobili residenziali, tre autovetture, contanti e oggetti preziosi per un valore complessivo di circa 500.000 euro e sono stati congelati tutti i conti correnti.

Sono state anche eseguite numerose perquisizioni nei confronti di 15 prestanomi che si sono succeduti nell’amministrazione formale dell’impresa e di altre 11 persone che hanno concorso nella bancarotta fraudolenta di sette società dichiarate fallite nel 2017 e 2018, prelevando ingiustificatamente liquidità dalle casse aziendali o comunque beneficiando di somme di denaro distratte dai conti societari. Le perquisizioni hanno portato al sequestro di varia documentazione utile alle indagini.

Cronaca
LA LOGGIA - Continuano i furti nei cantieri con veicoli targati irregolamente
LA LOGGIA - Continuano i furti nei cantieri con veicoli targati irregolamente
Altri due casi nel giro di pochi giorni. I ladri prendono di mira le zone di lavori in corso per portare via attrezzi e macchinari. E non hanno paura di essere ripresi con le telecamere: i loro furgoni hanno targhe false.
CRONACA - Giovane di Carmagnola gravissimo dopo un incidente stradale nel cuneese
CRONACA - Giovane di Carmagnola gravissimo dopo un incidente stradale nel cuneese
Lo schianto sulla provinciale 664. Secondo le ricostruzioni sarebbe uscito di strada autonomamente e ha finito la corsa nel terreno parallelo alla strada.
CARMAGNOLA - Stampavano parti di ricambio auto falsi e li rivendevano in tutto il mondo: denunciati
CARMAGNOLA - Stampavano parti di ricambio auto falsi e li rivendevano in tutto il mondo: denunciati
L’operazione è terminata alle prime ore del mattino di oggi e ha portato alla denuncia di due imprenditori del settore dell’ automotive ed al sequestro di oltre 40.000 pezzi di ricambio per auto contraffatti,
NICHELINO - A 93 anni alla guida di una Clio investe un 74 enne disabile
NICHELINO - A 93 anni alla guida di una Clio investe un 74 enne disabile
E' successo questa mattina in via Torino, nella parte verso il passaggio a livello. La donna si è subito fermata e la polizia locale è arrivata sul posto assieme all'ambulanza per portare il malcapitato al Santa Croce
CARMAGNOLA - Tenta di estorcere soldi a un conoscente e poi lo pesta: denunciato
CARMAGNOLA - Tenta di estorcere soldi a un conoscente e poi lo pesta: denunciato
E' successo due giorni fa. L'uomo, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, ha raccontato che l'altro gli doveva dei soldi, ma la sua versione non trova conferma. E' finito nei guai per la miseria di 30 euro
RIVALTA - Si moltiplicano gli incidenti con il coinvolgimento di biciclette
RIVALTA - Si moltiplicano gli incidenti con il coinvolgimento di biciclette
In via Grugliasco una due ruote è stata colpita da una Mustang condotta da una donna, mentre pochi giorni fa è stato il ciclista a schiantarsi contro un veicolo fermo al semaforo rosso.
CINTURA SUD - Continuano a fioccare le truffe a domicilio: 'Dobbiamo sanificare' e invece rubano soldi
CINTURA SUD - Continuano a fioccare le truffe a domicilio:
Diversi casi negli ultimi giorni sparsi in tutta la zona. Aumentano i casi in cui le vittime fanno entrare in casa finti addetti alla sanificazione, che raggirano le loro vittime spiegando di essere lì chiamati dall'amministratore
ORBASSANO - Perde il controllo della moto e si schianta contro un palo
ORBASSANO - Perde il controllo della moto e si schianta contro un palo
Ha circa 30 anni ed è stato portato in gravi condizioni al San Luigi. Il fatto è avvenuto in via Castellazzo intorno all'una. La dinamica al vaglio dei carabinieri
MONCALIERI - Ribaltate le sentenze sulle multe in viale del Castello: il Comune la spunta
MONCALIERI - Ribaltate le sentenze sulle multe in viale del Castello: il Comune la spunta
Le prime nove disposizioni del tribunale, in seguito ai ricorsi presentati dal Comune contro le sentenze del giudice di pace che condannava l'ente ad annullare le sanzioni e pagare le spese, danno ragione all'amministrazione
MONCALIERI - Sabato l'inaugurazione della rotatoria dedicata a Modesto Pucci
MONCALIERI - Sabato l
Alle 10 appuntamento in strada Carignano all'altezza della rotonda all'ingresso della tangenziale voluta dal compianto vicensindaco per ridurre drasticamente gli incidenti
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore