Torna nuovamente in primo piano la polemica sulla localizzazione futura del nuovo ospedale della Asl To 5. Lo studio Ires completato pochi giorni fa ha preso in esame alcuni parametri, come l'accessibilità alla struttura, i tempi di percorrenza e il numero di abitanti maggiore a cui il nuovo ospedale potrà essere raggiunto più facilmente. Insomma, una baricentricità dal punto di vista dei residenti e non geografica. Ed è venuto fuori che Trofarello (quindi Vadò) sarebbe la scelta migliore. Apriti cielo. Se la Regione si è affrettata a dire che quello studio (da lei stessa commissionato) non è una traccia definitiva sulla decisione, dall'altra il consigliere Pd Diego Sarno ha nuovamente spinto sul fatto che si tratta dell'ennesima prova che l'area tra Trofarello e Moncalieri è la migliore. E che la Regione continua a fare melina per non decidere. Gli ha risposto l'assessore alla sanità Luigi Icardi, spiegando che "è strumentale prendere parti di quello studio per dire che una decisione deve essere presa, quando la sede del nuovo ospedale la deciderà il gruppo di lavoro composto da Regione, Asl e Ires'

Galleria fotografica

Articoli correlati