I carabinieri di Leini insieme ai colleghi del Noe e del Gruppo carabinieri forestale Nipaaf di Torino (Nuclei investigativi di polizia ambientale e forestale) hanno controllato e perquisito una società che effettua trasporto, stoccaggio, cernita, trattamento e smaltimento di qualsiasi rifiuto industriale sia pericoloso che non pericoloso. Sono specializzati nell’avvio al recupero di ogni tipologia di carta e cartone, sia nel territorio europeo sia in quello extra europeo, con sede legale in Torino e impianto operativo in Piobesi Torinese (nelle foto).
 
L’amministratore delegato e la moglie, in qualità di socia,  sono stati  denunciati, a vario titolo, per inosservanza delle prescrizioni nella gestione dei rifiuti e gestione illecita di rifiuti e per ricettazione di 128 scope elettriche di dubbia provenienza. Nel deposito sono state stoccate 500 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi, in aree interne ed esterne ai capannoni in violazione prescrizioni, in termini di quantità, smaltimento e sicurezza antincendio, del testo unico ambiente. 

Galleria fotografica

Articoli correlati