di Ottavio Currà

Anche in tempi di emergenza sanitaria, non mancano i comportamenti poco rispettosi nei confronti dell'ambiente.
Qualche giorno fa, sono stati ritrovati numerosi rifiuti (tavole in legno, bottiglie, cartoni, cassette di plastica della frutta, pezzi di ferro) gettati a terra nel sentiero prinicipale di accesso del parco del Monte San Giorgio, a Piossasco.

A scoprire l'ennesimo scempio è stato un cittadino che si stava recando nel polmone verde, per una passeggiata.
Un gesto ignobile che oltre a deturpare l'ambiente è ormai diventata una triste routine consolidata in tutta la provincia di Torino, obbligando all'intervento i consorzi di recupero rifiuti, con i costi a carico della comunità.

Galleria fotografica

Articoli correlati