Una protesta pacifica davanti al Comune di Rivalta per dire basta alla cementificazione. Ad organizzarlo, nella tarda mattinata di sabato, sabato 19 ottobre, il comitato nato a difesa della collina morenica. L’iniziativa arriva proprio nei giorni in cui il vicino Comune di Orbassano ha presentato una serie di dubbi e osservazioni all’amministrazione rivaltese, in merito ai progetti edilizi lungo l’asse di Pasta e del Dojrone. Piani che, secondo Orbassano, puntano ad aumentare lo spazio commerciale e abitativo, con conseguente impennata futura di traffico e intasamenti in una zona di confine tra le due cittadine. Insomma, un’inedita alleanza per dire «no» a nuove costruzioni.
L’amministrazione De Ruggero aveva approvato nel Consiglio comunale di fine luglio i progetti tanto criticati. Ad esempio quello del Bricoman, che ha chiesto di poter riorganizzare gli spazi di vendita e il parcheggio in modo più funzionale. Il Comune ha sottolineato che gli interventi non sarebbero stati invasivi e in linea con il piano regolatore vigente. Un passaggio che non ha convinto né Orbassano, né gli organizzatori della protesta.

Galleria fotografica

Articoli correlati