Voleva fare shopping gratuitamente ed aveva già staccato le placche anti taccheggio di alcuni vestiti, in un negozio del centro commerciale di Pasta di Rivalta. Quando pero i commessi hanno capito che la donna non voleva pagare quello che aveva preso hanno cercato di fermarla. La taccheggiatrice a quel punto ha cominciato a fuggire, ma per rallentare la corsa di chi la inseguiva ha usato come "armi" queli stessi vestiti che voleva rubare. Dopo averli lanciati contro i commessi che le stavano alle costole è fuggita in direzione di Orbassano. I dipendenti a quel punto, recuperata la refurtiva sebbene in modo "anomalo" hanno provveduto a chiamare i carabinieri. 

Galleria fotografica

Articoli correlati