"Difficile lavorare così". La denuncia è della Faisa, il sindacato attivo sul traporto pubblico locale e nel caso specifico sugli autobus Ca.Nova che servono la cintura sud di Torino. "Le condizioni di lavoro senza i controlli non sono sicure per gli autisti" è il grido di allarme di Andrea Forneris, segreteria Faisa Cisal di Torino, autista Ca.Nova della quale GTT è proprietaria al 100%. "Se da un lato noi autisti abbiamo l'obbligo di indossare la mascherina per tutto il turno, dall'altro abbiamo l'onere di verificare il rispetto delle normative da parte dell'utenza" continua Forneris. "Nelle periferie è un disastro i controlli non ci sono e l'autista deve fare un lavoro che non gli dovrebbe competere. Abbiamo segnalato all'azienda che su alcuni pullman manca la segnaletica inerente al contenimento della diffusione del covid-19, gli adesivi sui sedili si stanno staccando e le discussioni con l'utenza sono ormai all'ordine del giorno. Serve un intervento urgente delle istituzioni".

Galleria fotografica

Articoli correlati