Saranno 16 tra Asti e Torino e uno, al ritorno, tra Asti e Alessandria. I collegamenti sono stati programmati da Trenitalia, su richiesta dell’Agenzia della Mobilità Piemontese e dell’Assessorato ai Trasporti della Regione Piemonte, per facilitare gli spostamenti di coloro che vorranno godere dell’importante appuntamento enogastronomico astigiano lasciando a casa l’auto evitando così lo stress del traffico e della ricerca del parcheggio. I nuovi treni tra Torino e Asti fermeranno in tutte le stazioni tranne Moncalieri, Pessione e San Paolo Solbrito. 

Una maggior offerta tra Torino e Asti - 72 collegamenti complessivi il sabato e 62 la domenica - che garantirà il rientro in treno, fino a tarda notte. Chi abita in zona sud sarà però costretto ad andare fino alla stazione Lingotto di Torino, visto che non è stata prevista una sosta nella stazione della città più grande della cintura sud.

 

 

Galleria fotografica

Articoli correlati