TROFARELLO - Male la differenziata al confine con Moriondo: dal 2018 partono le multe

| Gli ultimi controlli nei cassonetti hanno riscontrato una percentuale di differenziata non superiore al 40% che, in alcuni palazzi, scende addirittura al 20%. Di Crescenzo: «Differenziare significa risparmiare sulla bolletta»

+ Miei preferiti
TROFARELLO - Male la differenziata al confine con Moriondo: dal 2018 partono le multe

Si è concluso con risultati davvero negativi un nuovo ciclo di monitoraggio della raccolta differenziata a Trofarello. Come già fatto durante i controlli precedenti, anche questa nuova fase di analisi ha coinvolto un gruppo di condomìni dove gli operatori incaricati dal Covar14, affiancati dalla Polizia Municipale, hanno «messo le mani» nei cassonetti. L'obiettivo era verificare il contenuto, ma soprattutto accertare quali e quanti materiali sarebbero potuti essere avviati al riciclo con plastica, carta, vetro, organico o altro. I risultati sono stati deludenti, con percentuali di differenziata che non hanno superato il 40% (la soglia di legge è del 65%), ma per il momento non sono scattate le prime multe. Nelle prossime settimane continueranno gli incontri di «sensibilizzazione», ma, se non ci saranno miglioramenti, con l'inizio del 2018 le sanzioni da parte della polizia municipale saranno inevitabili.

«Il risultato non mi soddisfa - commenta sconsolato l’assessore Bruno - Presso questi stessi condomini ripasseremo nella settimana del 15 dicembre 2017 nell’ottica di verificare se il primo passaggio abbia sollecitato e sensibilizzato i condòmini. Come preannunciato già a giugno, dal 2018 partiranno i controlli a campione con i vigili urbani e se riscontreremo percentuali le irregolarità ripetute porteranno a un verbale da parte della polizia municipale».

Le ultime verifiche sono state effettuate al confine con Moncalieri e la borgata di Moriondo, mentre quelle eseguite a giugno in altre zone della città avevano fatto registrare una percentuale di differenziata del 54%: «Credo sia importante far arrivare un messaggio chiaro a quei cittadini che non differenziano bene a discapito di quelli, la maggioranza, che invece lo fanno in maniera scrupolosa – aggiunge il presidente del Covar Leonardo Di Crescenzo - Una parte significativa di quei rifiuti poteva essere recuperata e trasformata in in risorsa. Smaltire l’indifferenziata è un costo, mentre il materiale di riciclo di buona qualità costituisce una resa, che si riversa sui costi in bolletta. Riservare un po’ di attenzione a come buttiamo via la nostra spazzatura è un vantaggio per tutti».

Va sempre ricordato che nessun incaricato del consorzio Covar si presenterà alla porta senza preavviso e gli operatori della cooperativa Erica, che gestisce il progetto, visitano solo l’area dei cassonetti nei cortili condominiali e in nessun caso entrano nelle abitazioni. E’ possibile verificare l’identità di chi si presenta, a nome del Covar14 o di società delegate, chiamando la polizia municipale o il numero verde 800 639 639.

 

Cronaca
OMICIDIO MONCALIERI - Ucciso e gettato nel fosso: forse una vendetta contro Umberto Prinzi
OMICIDIO MONCALIERI - Ucciso e gettato nel fosso: forse una vendetta contro Umberto Prinzi
Umberto Prinzi, 47 anni, assassino della «bella Valentina», al secolo Cosimo Andriani, la trans che lui uccise nel 1995 per soffocamento, è stato trovato senza vita in un fosso. Forse è stata una vera e propria esecuzione
RIVALTA - Tav, il sindaco De Ruggiero: "Non sacrifico il mio territorio per un treno ogni 6 minuti"
RIVALTA - Tav, il sindaco De Ruggiero: "Non sacrifico il mio territorio per un treno ogni 6 minuti"
Nell'ultima seduta di giovedì 13 dicembre, la maggioranza si è espressa contro i documenti "Si tav" presentati da Forza Italia e "No Tav" Rivalta Sostenibile. Il primo cittadino ha poi attaccato anche i vicini di Orbassano
VINOVO - Partono i lavori di bonifica alla struttura abbandonata vicino all'ippodromo
VINOVO - Partono i lavori di bonifica alla struttura abbandonata vicino all
Di proprietà regionale, il cascinale era stato al centro di furiose polemiche nei mesi scorsi per la sua situazione di degrado, che aveva spinto i residenti del vicino villaggio ippico a organizzare una raccolta firme
NICHELINO - La nuova passerella di largo Delle Alpi è realtà
NICHELINO - La nuova passerella di largo Delle Alpi è realtà
I lavori sono costati 88 mila euro, finanziati in parte con i soldi pagati dall'assicurazione del mezzo di linea, che tre anni fa la distrusse finendo contro un pilone di sostegno. Tempi più lunghi del previsto a causa di contenziosi
MONCALIERI - Approvato lo studio di fattibilità per il nuovo ospedale unico
MONCALIERI - Approvato lo studio di fattibilità per il nuovo ospedale unico
La Regione ha dato l'ok per il documento di programmazione e per il finanziamento. Il nuovo nosocomio avrà 450 posti letto, strutture moderne, tecnologie avanzate e un luogo facilmente raggiungibile.
RIVALTA - Rubano 300 bottiglie di spumante Ferrari all'Esselunga: presi dai carabinieri
RIVALTA - Rubano 300 bottiglie di spumante Ferrari all
E' stato il responsabile del supermercato a chiamare i militari. I carabinieri hanno bloccato due italiani, di 31 e 44 anni, in trasferta da Napoli
MONCALIERI - E' di Umberto Prinzi il corpo trovato questa mattina: nel '95 uccise la sua fidanzata trans
MONCALIERI - E
Il 47enne cameriere di Carignano aveva ucciso, nel 2005, la sua fidanzata, la transessuale Valentina, al secolo Cosimo Andriani.
MONCALIERI - L'uomo trovato senza vita in collina potrebbe essere stato ucciso
MONCALIERI - L
Parrebbe esclusa l'ipotesi del pirata della strada, che in un primo momento era sembrata tra le risposte possibili alla tragedia. Resta ancora un punto interrogativo anche l'identità dell'uomo, che non aveva documenti con sè
GIALLO A MONCALIERI - Trovato il cadavere di un uomo in un fossato: forse investito da un'auto pirata
GIALLO A MONCALIERI - Trovato il cadavere di un uomo in un fossato: forse investito da un
L'uomo potrebbe essere stato investito da un'auto il cui conducente è poi scappato senza soccorrerlo ma, al momento, nessuna ipotesi è da escludere. Anche quella del malore fulminante
ORBASSANO - Odori molesti: Città Metropolitana diffida una fonderia
ORBASSANO - Odori molesti: Città Metropolitana diffida una fonderia
Diverse segnalazioni di puzze nella zona industriale avevano scatenato lamentele di qualche residente e attivato il Movimento Cinque Stelle, che aveva chiesto accertamenti e rassicurazioni. C'era un guasto ad un filtro
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore