VIABILITA' METROPOLITANA - Incidenti stradali in diminuzione: -9% tra il 2011 e il 2017

| «Siamo ancora lontani dagli obiettivi europei. Si rende necessario fare un salto di qualità nelle strategie di prevenzione, con campagne di educazione stradale, a cominciare dalle scuole», dice il consigliere metropolitano Antonino Iaria

+ Miei preferiti
VIABILITA METROPOLITANA - Incidenti stradali in diminuzione: -9% tra il 2011 e il 2017
Meno incidenti sulle strade provinciali e meno gravi: il report sulla sicurezza stradale elaborato dall’Ufficio monitoraggio traffico e incidentalità della Città metropolitana di Torino che analizza il periodo dal 2011 al 2017 registra una diminuzione positiva degli incidenti – il 9% in meno - e dei feriti – il 4,2% in meno. Per l’anno 2018 non sono ancora disponibili i dati validati dagli Enti competenti. Il report mette a confronto tre quinquenni secondo due parametri, quello temporale e quello spaziale, dividendo il territorio metropolitano in base alle Zone omogenee: rimane esclusa dall’analisi la viabilità sul territorio del Comune di Torino su cui la Città metropolitana non ha strade di competenza.
 
L’analisi fornisce numeri assoluti (incidenti, morti e feriti) sulle strade provinciali, e sviluppa l’elaborazione di una serie di parametri, quali indice di mortalità (numero dei decessi rapportato ogni 100 incidenti), indice di ferimento (numero di decessi e feriti ogni 100 incidenti), frequenza incidentale (numero di incidenti ogni 100 km di strade), costo sociale (cioè il danno economico complessivo che la società subisce a fronte di un incidente), concentrazione degli eventi per singola zona rapportata alla concentrazione della rete stradale nella medesima.
 
Il dato più evidente che emerge è che nel territorio della Città metropolitana, nel periodo dal 2011 al 2017, gli incidenti sono diminuiti di circa il 9% ( sono stati 934 nel 2017 contro i 1027 del 2011) e i feriti del 4,2% (1461 nel 2017 contro 1526). Relativamente stabile la mortalità: 4,37% nel 2017 e 4,93% nel 2011, ma osservando i quinquenni è in calo (da 4,61% a 4,37%).
 
Per quanto riguarda le singole zone, un dato interessante è che non è diretta la correlazione fra chilometri e numeri di incidenti. Occorre infatti rapportare i dati ad altri parametri, tra i quali sicuramente il flusso di traffico percorrente le singole infrastrutture. La sola area metropolitana suburbana del capoluogo ha registrato, nel 2017, il 38% degli incidenti (che nel quinquennio 2013-2017 sono il 35,5%), a fronte di una estensione stradale del 15,14% di tutta la rete.
 
Dal punto di vista locale, i valori massimi si registrano nel Pinerolese per quanto riguarda l’indice di ferimento; nella Zona metropolitana Ovest per quanto riguarda la frequenza incidentale e il costo sociale, nonché per la distribuzione (la concentrazione degli incidenti è pari al triplo della distribuzione della rete); Il trend temporale, confrontando i tre quinquenni, evidenzia invece localmente, uno spiccato aumento della frequenza incidentale nell’area metropolitana Nord e una diminuzione nella zona del Canavese Occidentale, e lo stesso fenomeno per il costo sociale (in diminuzione anche nel Chierese-Carmagnolese).
 
“La riduzione dei parametri incidentali, intorno al 9%, ci permette di essere soddisfatti ma non contenti” commenta il consigliere delegato alla viabilità Antonino Iaria “Siamo ancora lontani dagli obiettivi europei. Si rende quindi necessario fare un salto di qualità nelle strategie di prevenzione, con campagne di educazione stradale, a cominciare dalle scuole primarie, campagne di sensibilizzazione di chi già guida e delle Comunità, e aumenti dei controlli del comportamento degli utenti, con particolare attenzione ai limiti di velocità. Infatti, occorre ricordare che la maggioranza degli incidenti è dovuta a comportamenti imprudenti di chi è al volante, e la causa è estranea all'infrastruttura stradale”.
Cronaca
NICHELINO - Vendevano merchandising di Eros abusivamente: denunciati
NICHELINO - Vendevano merchandising di Eros abusivamente: denunciati
I carabinieri hanno pizzicato due napoletani che ieri sera si sono piazzati nei dintorni della palazzina di Stupinigi e smerciavano bandane e altri gadget ai fans in coda. Tutto sequestrato dai militari
BEINASCO - Cirio incontra i sindaci della zona: 'Soppressione casello primo punto del bando concessioni'
BEINASCO - Cirio incontra i sindaci della zona:
Il governatore ha voluto ascoltare i primi cittadini del territorio che chiedono a gran voce la cancellazione della barriera a pagamento. "Il problema non si sposta: la stazione a pedaggio o si sopprime o resta dov'è"
BRUINO - Scontro tra moto e bicicletta: ciclista al Cto
BRUINO - Scontro tra moto e bicicletta: ciclista al Cto
Paura nel pomeriggio di oggi in via Rocciamelone, al confine con Sangano. L'uomo in sella alla bicicletta, 70 anni circa, ha riportato un forte trauma cranico ed è stato subito portato in ospedale.
MONCALIERI - Vicenda 'Hansel e Gretel', revocati i domiciliari al fondatore della Onlus
MONCALIERI - Vicenda
Claudio Foti, direttore scientifico della Onlus “Hansel e Gretel” di Moncalieri, coinvolta nell’inchiesta “Angeli e Demoni” di Reggio Emilia, per degli affidamenti illeciti di bambini ha ora solo l'obbligo di dimora
CARMAGNOLA - Prendono fuoco le sterpaglie lungo la ferrovia: paura in serata
CARMAGNOLA - Prendono fuoco le sterpaglie lungo la ferrovia: paura in serata
L'allarme attorno alle 21, tra Carmagnola e Racconigi. Parallela alla massicciata è scoppiato un piccolo incendio che fortunatamente i vigili del fuoco hanno limitato e poi spento nel giro di pochi minuti. Nessun riflesso sui treni.
NICHELINO - Troppi accrediti gratis e 700 fans di Eros restano fuori dal concerto
NICHELINO - Troppi accrediti gratis e 700 fans di Eros restano fuori dal concerto
Figuraccia allo Stupinigi Sonic Park nell'ultima serata del ciclo di concerti estivi alla Palazzina. L'organizzazione ha distribuito più inviti della capienza massima e dopo tre ore di coda, decine di persone si sono viste negare l'ingresso
NICHELINO - La tragedia nel veronese: sono Yuri Ferrari e Adriano Fasulo i ragazzi coinvolti
NICHELINO - La tragedia nel veronese: sono Yuri Ferrari e Adriano Fasulo i ragazzi coinvolti
Confermata la dinamica descritta dopo i primi accertamenti: si erano fermati a cambiare una gomma bucata a lato della provinciale che da Verona porta in Trentino. Le vittime sono 20 enni di Nichelino e None
TRAGICA VACANZA - 21enne di Nichelino scende dall'auto per cambiare una gomma: investito e ucciso con un amico
TRAGICA VACANZA - 21enne di Nichelino scende dall
I due giovani, che insieme ad un terzo amico si trovavano in Veneto quasi sicuramente per le vacanze, erano scesi dalla loro auto, una Fiat Bravo, per sostituire una gomma, quando sono stati investiti e uccisi da un'auto in transito
PIOBESI - Grave crisi alla OpenAxis: 80 lavoratori rischiano il posto
PIOBESI - Grave crisi alla OpenAxis: 80 lavoratori rischiano il posto
La fabbrica di via dell’Orba, in regime di cassa integrazione da 22 mesi per riorganizzazione, ha perso quasi tutti i clienti e la proprietà, a fronte di mancanza di commesse, ha deciso di mettere in liquidazione l'azienda
RIVALTA - Pesta il gestore e il commesso di un negozio perchè non gli danno dell'acqua
RIVALTA - Pesta il gestore e il commesso di un negozio perchè non gli danno dell
I carabinieri, giunti sul posto, si sono visti aggredire dall’uomo che, in escandescenza, non voleva fornire le proprie generalità. Ora dovrà rispondere di lesioni, ingiurie aggravate dall’odio a sfondo razziale, danneggiamento e resistenza
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore