A Rivalta, passando per Carignano, Vinovo e Carmagnola, nei distaccamenti dei vigili del fuoco della cintura sud oggi si osserverà un momento di raccoglimento per ricordare la tragedia di Quargnento, provincia di Alessandria, in cui sono morti tre vigili del fuoco nell'esplosione di un cascinale innescata da timer collegati a veri e propri ordigni. Una tragedia che, purtroppo, ha dei collegamenti anche con la fetta sud della provincia di Torino. Il carabiniere rimasto ferito nell'esplosione ha i genitori che vivono a Beinasco, mentre uno dei pompieri rimasti uccisi nello scoppio ha parenti che lavorano a Orbassano. I distaccamenti dei vigili del fuoco ricorderanno l'esempio e il coraggio di colleghi che sono andati incontro alla morte per garantire la sicurezza. Un rischio che ogni giorno il Corpo e i volontari affrontano sulle strade d'Italia. Intanto le indagini per trovare il responsabile potrebbero essere ad una svolta. I carabinieri hanno fermato il responsabile di tanto dolore, si tratta del proprietario del cascinale. Lo avrebbe fatto per incassare i soldi dell'assicurazione. 

Galleria fotografica

Articoli correlati