La condivisione delle strade tra automobilisti e ciclisti è spesso e volentieri fonte di discussioni e problemi. Tra biker e persone al volante di macchine e mezzi la convivenza non sempre è pacifica. Lo sanno bene a Vinovo dove lungo via Stupinigi nel week-end un uomo alla guida di un auto è stato aggredito da un gruppetto di ciclisti dopo una lite per un sorpasso più complicato di quelli di Hamilton ai danni di Verstappen in Formula 1.

Dopo aver inutilmente cercato in più occasioni di superare i quattro ciclisti che procedevano affiancati e non in fila indiana, l’automobilista ha prima fatto ripetutamente uso del clacson. Poi, nel momento in cui finalmente è riuscito a «dribblare» il gruppetto, ha abbassato il finestrino «apostrofando» malamente gli aficionados delle due ruote.

Un cambio di marcia durato molto poco. Pochi metri dopo il passaggio a livello all’altezza dell’ippodoromo era abbassato e la vettura ha dovuto arrestare inevitabilmente la sua corsa. I ciclisti hanno quindi raggiunto l’auto e chiesto spiegazioni al conducente delle offese ricevute in precedenza. Ne è nata una vibrante discussione al culmine della quale il più inviperito dei quattro biker ha preso un ramo d’albero a terra e ha colpito più volte il parabrezza della macchina.
 
A riportarlo alla calma ci hanno pensato gli amici di «pedalata». I quattro sono poi risaliti in sella alle bici e si sono allontanati insieme. Dopo aver temuto per la sua incolumità, anche il malcapitato automobilista, una volta che si è alzata la sbarra del passaggio a livello, si è dileguato. Da valutare i danni all’auto finita nel mirino della furia del ciclista che difficilmente sarà riconosciuto dato che indossava il caschetto e dei grossi occhiali da sole.

Galleria fotografica

Articoli correlati