VIRUS - Le prime misure di sostegno alle imprese erogate dalla Regione

| L’obiettivo principale è garantire immediata liquidità alle imprese, attraverso contributi diretti e rafforzamento delle garanzie pubbliche, per ampliare così il più possibile le forme di accesso al credito

+ Miei preferiti
VIRUS - Le prime misure di sostegno alle imprese erogate dalla Regione
Sono partiti i primi interventi della Regione Piemonte in favore del sistema produttivo per affrontare la crisi in atto determinata dall’emergenza Covid-19. L’obiettivo principale è garantire immediata liquidità alle imprese, attraverso contributi diretti e rafforzamento delle garanzie pubbliche, per ampliare così il più possibile le forme di accesso al credito messe in campo dal sistema finanziario locale (banche, confidi, fondazioni bancarie).

Contemporaneamente si sta cercando di prorogare per quanto possibile le scadenze in atto legate ai bandi  di finanziamento in corso, al fine di non gravare di ulteriori incombenze le imprese che stanno affrontando questa drammatica crisi.
In questa pagina sono raccolte e rese disponibili tutte le informazioni tecniche e pratiche sugli strumenti in atto e su quelli che a breve partiranno.
     

Un esempio è la moratoria dei prestiti bancari. La Regione ha approvato l’adesione agli interventi di moratoria dei prestiti concessi con il concorso di risorse regionali alle imprese piemontesi, da parte degli intermediari finanziari, prefigurando quindi in anticipo anche gli interventi a livello nazionale in tal senso. Tale azione riguarda potenzialmente circa 110 milioni di euro di finanziamenti agevolati e circa 150 milioni di euro di operazioni sostenute da garanzie regionali. Per poter aderire alla sospensione del pagamento le imprese devono rivolgersi alla propria banca, con la quale è stata definita l’operazione di finanziamento per cui si intende beneficiare della moratoria, chiedendo di volersi avvalere di tale facoltà.
La Regione  ha poi impegnato 54 milioni di euro per la costituzione di una Sezione speciale all’interno del Fondo Centrale di Garanzia per le piccole e medie imprese, finalizzata a potenziare l’intervento di tale strumento nazionale su scala regionale. Questo è uno degli strumenti che dovrà essere adeguato al nuovo contesto, con l’obiettivo di potenziare ancora, laddove possibile e necessario, le ricadute dello strumento nazionale sul territorio piemontese. 


C'è poi i lcapitolo del sostegno alle micro, piccole e medie imprese piemontesi e ai lavoratori autonomi: ovvero la concessione di contributi a fondo perduto che consentano alle imprese beneficiarie dei finanziamenti finalizzati ad esigenze di liquidità di far fronte agli oneri connessi al credito e, in via generale, di favorire quindi la concessione di credito da parte delle banche e degli intermediari abilitati. Per questa misura è stato previsto uno stanziamento iniziale di circa 7,3 milioni di euro, che consentirà di fornire velocemente ed in forma anticipata contributi fino a 7.500 euro per soggetto beneficiario, a seconda dell’importo dell’operazione finanziaria sottostante. Il bando sarà disponibile nelle prossime settimane, ma intanto le imprese interessate si possono rivolgere al proprio istituto per richiedere già il finanziamento, che sarà la condizione per accedere al bonus.
 

Cronaca
RIVALTA - Il vaccino anti influenzale somministrato ai pazienti in auto
RIVALTA - Il vaccino anti influenzale somministrato ai pazienti in auto
Sarà il primo caso di vaccinazioni drive-through, letteralmente “guidare attraverso” sperimentato in Italia. I pazienti si presenteranno in piazza in auto e i medici somministreranno il vaccino dal finestrino, abbattendo le liste di attesa
EX EMBRACO - Ancora nessun euro dalla cassa integrazione agli operai
EX EMBRACO - Ancora nessun euro dalla cassa integrazione agli operai
"In un momento così complesso - spiegano i sindacati -, in cui la pandemia mina le certezze di migliaia di lavoratori, non è accettabile che all’accordo sindacale siglato il 13 agosto al ministero del Lavoro non sia stato dato seguito"
MONCALIERI - Allarme covid negli ospedali: Santa Croce saturo, trasferiti pazienti covid a Chieri e Carmagnola
MONCALIERI - Allarme covid negli ospedali: Santa Croce saturo, trasferiti pazienti covid a Chieri e Carmagnola
I comitati di Croce Rossa della zona sono stati allertati per portare persone che abbisognano di posti letto nelle altre due strutture della Asl To 5. I reparti sono saturi.
ORBASSANO - San Luigi attiva il piano di emergenza covid: stop ai ricoveri se non oncologici
ORBASSANO - San Luigi attiva il piano di emergenza covid: stop ai ricoveri se non oncologici
Vengono mantenute le prestazioni specialistiche afferenti alla classe di priorità U/B. Alcuni reparti sono stati riconvertiti in aree covid: come geriatria e lo spazio dell'ex pronto soccorso.
BEINASCO - Ufficialmente consegnati i lavori alla nuova ditta per la variante di Borgaretto
BEINASCO - Ufficialmente consegnati i lavori alla nuova ditta per la variante di Borgaretto
La prima attività che comunque dovrà essere svolta è, purtroppo, la rimozione e lo smaltimento dei numerosi rifiuti che sono stati abbandonati lungo il tracciato e di cui ancora non si conosce l’esatta entità.
NICHELINO - Teatri chiusi? Il Superga si 'ribella' e trasmette in streaming
NICHELINO - Teatri chiusi? Il Superga si
Si trasmetterà gratuitamente in streaming su piattaforma Zoom dedicata, direttamente dal palco del teatro di Nichelino, il primo appuntamento della stagione che verrà messo in scena proprio all'interno del teatro.
CAOS TAMPONI - L'ASl To 5 sul disastro di ieri a Chieri: 'Guasto informatico ha rallentato le operazioni'
CAOS TAMPONI - L
Stop a chi arriva al punto tamponi senza aver prima fatto un passaggio dal proprio medico curante oppure se non è chiamato dall'Asl stessa per un test di controllo. Nessun accenno ad un potenziamento del servizio.
CARMAGNOLA - L'ira del sindaco sulla chiusura del pronto soccorso: 'Profonda amarezza'
CARMAGNOLA - L
Nelle ore seguenti la decisione dell'Unità di crisi e dei medici del Dirmei (dipartimento malattie infettive), in Comune sono volati gli stracci. E dire che era stata proprio la Regione, stessa bandiera politica, a rassicurare
CARMAGNOLA - Chiuso 24 ore il pronto soccorso del San Lorenzo
CARMAGNOLA - Chiuso 24 ore il pronto soccorso del San Lorenzo
Dopo le rassicurazioni politiche in Regione, arriva la decisione dell'Unità di crisi e del dipartimento per le malattie infettive, che interrompono il servizio per la trasformazione dell'ospedale in presidio Covid
ASL TO 5 - Il prevedibile caos - tamponi è realtà. Oggi a Chieri code di 7 ore: 'Non vado nemmeno al bagno'
ASL TO 5 - Il prevedibile caos - tamponi è realtà. Oggi a Chieri code di 7 ore:
Un fiume di macchine in coda per i test provenienti da tutti i comuni che non hanno il servizio tamponi perché l'asl non l'ha previsto in altre città. Una donna racconta: "Non bevo, perchè se poi devo andare in bagno non so cosa fare"
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore