Sabato 23 luglio la frazione Salsasio commemorerà l'incendio che ha coinvolto il borgo il 25 luglio 1944 per rappresaglia dai nazifascisti. Le celebrazioni organizzate come ogni anno dalla parrocchia di Salsasio vedranno alle 18 la Santa Messa nella chiesa antica di Salsasio in via Torino 191 a cui seguirà la commemorazione in piazza XXV luglio (davanti alla chiesa). 

Il giorno di San Giacomo, il borgo carmagnolese subiva una rappresaglia da parte dei nazifascisti, a seguito di uno scontro a fuoco tra una camionetta carica di tedeschi ed un gruppo di partigiani in bicicletta. Il borgo ed i suoi abitanti pagarono per un fatto a loro imputato, nonostante la loro totale estraneità.

Salsasio non era nuovo a questo tipo di rappresaglia: infatti già il 13 maggio 1799 venne appiccato il fuoco a tutte le case del borgo, chiesa compresa, da parte dei Francesi a seguito di un grande conflitto fra i borghigiani e molti insorti contro la truppa del Generale Fraissinet. Molte case vennero saccheggiate e prese a cannonate dai francesi, vincitori del conflitto. Si contarono infine circa quattrocento morti tra i borghigiani. 

Galleria fotografica

Articoli correlati