BEINASCO - NIENTE COMMISSIONE D'INCHIESTA SU «PARENTOPOLI»

| Bocciata per questioni regolamentari la mozione presentata da Cannati. Il leader di Fi accusa: « Solo un pretesto per evitare il confronto pubblico». Il sindaco Piazza ribatte: «Nessun illecito da parte della giunta»

+ Miei preferiti
BEINASCO - NIENTE COMMISSIONE DINCHIESTA SU «PARENTOPOLI»
Nuova puntata della presunta parentopoli in salsa beinaschese. Dopo le interrogazioni sui presunti affidamenti di lavori e incarichi a fratelli assessori e figlie di dirigenti  sono seguite denunce formali, ma anche parziali retromarce.  E lunedì è arrivata anche la richiesta di apertura di una commissione d’inchiesta. La «mozione» presentata dal capogruppo di Forza Italia Daniel cannati non è stata però inserita all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale. Il presidente del consiglio comunale Elena Federici durante la conferenza dei capigruppo, ha ribadito che l’articolo 14 del regolamento stabilisce che la commissione può essere richiesta esclusivamente in tre modi: istanza sottoscritta da due quinti dei consiglieri, richiesta del presidente  e richiesta dei revisori dei conti in casi di gravi irregolarità.

La mozione, quindi, non è stata giudicata tecnicamente corretta, ma secondo Cannati si tratta di un atteggiamento pretestuoso: «Volevamo approfondire la vicenda degli affidamenti diretti a parenti di politici e dirigenti. Maggioranza e presidente del consiglio si sono rifiutati di inserire all’ordine del giorno la nostra istanza. Su questo tema il Pd si dimostra per l’ennesima volta arrogante, rifiutando il confronto politico e negando trasparenza e democrazia». Nemmeno le spiegazioni escluisvamente tecniche del presidente del consiglio, che ha più volte richiamato l’articolo 14 del consiglio, hanno convinto il capogruppo di Fi: «Nascondendosi dietro l’interpretazione del regolamento non solo negano una commissione d’inchiesta per accertare quanto emerso nelle scorse settimane, ma rifiutano il dibattito. Non capiamo come mai una maggioranza con numeri per governare si sottragga al confronto. Evidentemente la vicenda imbarazza prima di tutto l’amministrazione comunale».

Immediata la replica del sindaco Maurizio Piazza: «Non c'è nulla che imbarazza l'amministrazione, poiché l'amministrazione non ha posto in essere nessun atto illecito. Cannati cerca visibilità su tematiche che nulla hanno a che fare con la proposta politica e  questo modo di operare sottolinea la carenza di argomenti politici di un consigliere che si arrampica sugli specchi per cercare di dimostrare cose che non esistono». Nei giorni scorsi proprio Cannati ha affermato di aver presentato un esposto in merito a questa vicenda: «Attendiamo le risultanze, ma ribadisco per l’ennesima volta che non esiste un solo atto del sottoscritto o della giunta che affida a chicchessia lavori pubblici»

Dove è successo
Politica
MONCALIERI - I Moderati ritirano gli assessori dalla giunta: grave crisi in maggioranza
MONCALIERI - I Moderati ritirano gli assessori dalla giunta: grave crisi in maggioranza
Una nota protocollata dal gruppo che sostiene il governo Montagna intorno a mezzogiorno, ufficializza quello che già di fatto stava avvenendo da giorni. «Ma rimaniamo in maggioranza», viene precisato
MONCALIERI - L'Art Bonus per trovare ulteriori fondi a favore dei siti culturali della città
MONCALIERI - L
Con le donazioni si punta realizzare il progetto di una nuoca sala studio per la biblioteca civica, oltre ad altri ammodernamenti tecnologici.
RIVALTA - De Ruggiero vuole vendere l'auto di servizio. Marinari: «Pensa di essere ancora in campagna elettorale»
RIVALTA - De Ruggiero vuole vendere l
Prime polemiche fra maggioranza e opposizione che non ha gradito la mancata conferma del dirigente dell'ufficio tecnico. Nel frattempo ufficializzate le deleghe in giunta con un assessore per ogni quartiere
LA LOGGIA - Domenico Romano è il nuovo sindaco di La Loggia
LA LOGGIA - Domenico Romano è il nuovo sindaco di La Loggia
Il leader di SiAmo La Loggia raccoglie l'eredità di Sergio Ingaramo e, nonostante le divisioni del centrosinistra, sconfigge Lo Grasso e il M5S. Terza piazza per il segretario Pd Catalano, quarto l'ex assessore Nocera.
CARMAGNOLA - Lorenzo Stella nominato presidente provinciale di Gioventù nazionale
CARMAGNOLA - Lorenzo Stella nominato presidente provinciale di Gioventù nazionale
Il congresso si è tenuto a Torino e ha visto il carmagnolese venire eletto al vertice del movimento giovanile di Fratelli D'Italia: «In questi anni abbiamo registrato un importante sviluppo su tutta la provincia di Torino»
ELEZIONI - Oggi, 11 giugno, al voto Rivalta, La Loggia e Lombriasco
ELEZIONI - Oggi, 11 giugno, al voto Rivalta, La Loggia e Lombriasco
E' tempo di urne per i cittadini dei tre comuni: seggi aperti fino alle 23. Eventuale turno di ballottaggio a Rivalta il 25 giugno. La Loggia e Lombriasco, alla fine dello spoglio di domani, avranno il sindaco nuovo
ORBASSANO - Rivoluzione in giunta, cacciato Gallo entra Marocco. Cambi nelle deleghe
ORBASSANO - Rivoluzione in giunta, cacciato Gallo entra Marocco. Cambi nelle deleghe
A un anno dal voto, il sindaco Eugenio Gambetta cambia la squadra di governo. Giovanni Marocco avrà le deleghe alla raccolta rifiuti e sport, il verde urbano a Ylenia Caparco, lavori pubblici a Luciano Loparco
MONCALIERI - I Moderati: «Voteremo il rendiconto, ma senza accordi col Pd decideremo delibera per delibera»
MONCALIERI - I Moderati: «Voteremo il rendiconto, ma senza accordi col Pd decideremo delibera per delibera»
Per lunedì 12 convocata riunione di maggioranza, dove ci sarà una sorta di resa dei conti dopo la crisi sull'urbanistica dello scorso consiglio comunale. Se nella seduta del 16 giugno non passerà il rendiconto economico, la giunta cadrà.
LA LOGGIA - Il Pd espelle i cinque iscritti candidati nella lista "Siamo La Loggia"
LA LOGGIA - Il Pd espelle i cinque iscritti candidati nella lista "Siamo La Loggia"
Tra questi anche l'aspirante sindaco Domenico Romano. La decisione dopo l'esposto del segretario Pd cittadino Davide Catalano: «Hanno violato lo statuto candidandosi in una lista contro il Pd». Romano: «Noi andiamo avanti».
LA LOGGIA - Caos Pd alle amministrative, il segretario locale Catalano chiede l'espulsione per cinque iscritti
LA LOGGIA - Caos Pd alle amministrative, il segretario locale Catalano chiede l
Duro ricorso alla commissione di garanzia metropolitana dei Democratici in cui si vuole la cancellazione di coloro che sono iscritti al partito, che però appoggeranno alle prossime elezioni la lista "Siamo La Loggia" e non Catalano
Le news di Moncalieri, Nichelino e cintura le trovi su TorinoSud.it
Le notizie di Moncalieri, Nichelino e Torino Sud le trovi su TorinoSud.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: Torino Sud in tempo reale!
TorinoSud è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore