Il sindaco di La Loggia, Domenico Romano, ha scritto una lettera ai propri concittadini per invitarli alla moderazione in vista delle imminenti feste di Capodanno. Soprattutto sull'utilizzo di botti e fuochi d'artificio. 
 
«Cari cittadini, a breve si festeggerà l’inizio del nuovo anno e voglio farvi una raccomandazione rispetto all’utilizzo di petardi, fuochi d’artificio e botti in generale. Ogni anno, purtroppo, la cronaca riporta le notizie di persone che rimangono ferite anche in modo grave utilizzando questi materiali esplodenti. L’accensione dei fuochi, dovuta alle esplosioni, può causare incendi e conseguenti danni che possono gravare su tutta la collettività.
 
Rammento che per festeggiare nel modo migliore l’arrivo del nuovo anno, non si deve per forza sparare fuochi artificiali, petardi, mortaretti e simili. Pur nel rispetto della tradizione negli ultimi anni, per fortuna, è emerso un maggior senso di rispetto anche verso i nostri amici animali, perché gli spari e gli scoppi possono arrecare, involontariamente, disturbi e molestie, a volte di non poche entità, provocare un forte spavento che spesso li disorienta e li porta a fuggire.
 
Ora, come Sindaco, responsabile della sicurezza di tutti i cittadini, ritengo di non emettere ordinanza di divieto in quanto la materia è normata dallo Stato e vi sono specifiche disposizioni in materia. Divieto che, in quanto atto impositivo restrittivo, quale provvedimento di natura contingibile ed urgente, dovrebbe essere giustificato e trovare a proprio fondamento presupposti di emergenza e gravità assoluta.
 
Invito, tuttavia, nel senso del rispetto reciproco, tutta la Comunità vivamente a non utilizzare botti, fuochi d’artificio, petardi ed artifici esplodenti di vario genere sulle aree pubbliche o aperte al pubblico né in questi giorni, né in altre occasioni. L’occasione è gradita per porgere a tutta la cittadinanza i migliori Auguri per un sereno ed appagante 2020».

Galleria fotografica

Articoli correlati