Italia Viva Orbassano, riprendendo il tema della tutela del verde pubblico, grazie alle segnalazioni giunte da diversi cittadini, ha passato al setaccio il Parco Botanico Vanzetti. «Abbiamo potuto constatare che parecchi esemplari arborei sono andati persi per malattia o incuria e non sono stati sostituiti, se non in qualche caso isolato e grazie al prezioso intervento dei volontari che se ne occupano; anche siepi e bordure poco curate sono progressivamente scomparse nel tempo. Ci sembra che la cura per questo prezioso patrimonio lasciatoci in eredità richiederebbe molto di più, un’attenzione diciamo pari a quella dedicatagli al momento dell’acquisizione e dell’inaugurazione».
 
Oltre al patrimonio arboreo, Italia Viva segnala la «scarsa attenzione per la pulizia e la manutenzione del giardino»: numerose le immondizie accumulate nei cestini e talvolta anche sparse a terra; viene permesso il passeggio dei cani, anche senza guinzaglio, con conseguente abbandono a terra dei loro bisogni, questo ovviamente per colpa dei loro maleducati e irresponsabili padroni; la zona adibita ad area didattica andrebbe risistemata e purtroppo anche la cartellonistica poiché in parte imbrattata.
 
Tra i suggerimenti una manutenzione attenta e costante dei viali e delle zone verdi con piantumazione di fiori e bordure legate alla stagionalità; cartellonistica ben visibile ed esplicativa posta agli ingressi, che spieghi ai possessori di cani di non utilizzare il parco come "area cani", tenendo gli stessi sempre al guinzaglio, raccogliendo obbligatoriamente gli escrementi e depositandoli in cestini che andrebbero posti appositamente lontano dalle panchine. 
 
«Questa è una nostra prima analisi di una situazione problematica presente sul territorio legata al tema della tutela dell’ambiente e del verde pubblico, alla quale ne seguiranno altre. A tal proposito invitiamo i cittadini ad inviarci segnalazioni di situazioni simili, con il proposito di portarle all’attenzione dell’amministrazione offrendo anche, ove possibile, suggerimenti e consigli per la soluzione dei problemi». Gli interessati possono scrivere a italiavivaorbassano@gmail.com.

Galleria fotografica

Articoli correlati