«Anime candide, non scandalizzatevi! Il ragazzo ed il suo sodale, accusati dell'omicidio del vicebrigadirere dei Carabinieri Cerciello Rega, avranno un giusto processo: questo, in questa fase, deve garantire lo Stato. Nulla di più e nulla di meno. Una famiglia, l'Arma e uno Stato piangono un innocente. Questo è il punto. Non la benda che questo ricco turista americano ha sugli occhi». Così il giovane sindaco di Virle, Mattia Robasto, ha pubblicato e commentato la foto che ritrae Gabriel Natale Hjorth in caserma con la benda sugli occhi, subito dopo l'arresto per l'omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega. Un caso giudiziario che sta superando i confini nazionali visto l'eco che l'immagine ha avuto anche negli Stati Uniti.

Galleria fotografica

Articoli correlati