Nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private del Piemonte riprende la Pet Therapy, che era stata sospesa nel giugno 2020, secondo un nuovo protocollo.

L’assessore regionale alla Sanità precisa che questi interventi dovranno essere accompagnati da apposite prescrizioni mediche e da progetti personalizzati che riportino procedure ed obiettivi. Si intende inoltre salvaguardare la salute degli utenti, degli operatori e degli animali coinvolti, non solo rispetto alla diffusione del Covid-19 ma anche in merito alla prevenzione delle zoonosi e delle infezioni correlate all’assistenza.

L’assessore ha anche ricordato che gli interventi con gli animali si sono dimostrati utili nella terapia del dolore, così come nella cura di depressione, ansia, disturbi comportamentali, deterioramento cognitivo, anoressia e nella riabilitazione conseguente a traumi.

Sarà organizzato un evento formativo per i professionisti sanitari che conterrà gli elementi base per la conoscenza del mondo della Pet Therapy, verrà creato un archivio dati nel portale nazionale Digital Pet.

La pagina del sito regionale sugli interventi di assistenza con gli animali sarà aggiornata con le indicazioni utili alla registrazione degli operatori, delle organizzazioni riconosciute presenti sul territorio e delle attività realizzate.

Galleria fotografica

Articoli correlati