"Il mantenimento del casello di Beinasco sulla tangenziale di Torino continua a rappresentare una criticità irrisolta per l’intera viabilità della cintura sud di Torino. Senza la sua soppressione, si continuerà ad assistere a un crescente aumento del traffico veicolare, in particolar modo quello rappresentato dai mezzi pesanti, oltre che un aumento delle concentrazioni di inquinanti. La condanna di un intero territorio che a più riprese ha già richiesto un intervento in questa direzione e non può più aspettare: bisogna intervenire subito estirpando il problema alla radice". La richiesta al governatore del Piemonte Alberto Cirio è arrivata questa mattina dall'assessore regionale Fabrizio Ricca. Una posizione importante che riapre un tema già più volte affrontato dai sindaci della zona sud-ovest, che chiedono lo smantellamento della barriera da almeno 10 anni 

Galleria fotografica

Articoli correlati