Sfruttano le tendenze del momento e colpiscono. I truffatori che popolano il web sono sempre più abili e l’ennesima dimostrazione arriva dal raggiro del momento, la vendita di piscine. Negli ultimi giorni, gli Sportelli dell’associazione Codici hanno ricevuto numerose segnalazioni in merito ad annunci trappola.

“Il meccanismo è ben collaudato – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici –, i truffatori sfruttano la popolarità di portali web per pubblicare i propri annunci o creano dei siti ad hoc. In questo caso parliamo di piscine gonfiabili e tubolari. Ad attirare il consumatore è il prezzo, estremamente conveniente, oltre alle immagini che mostrano un prodotto bello e moderno. Purtroppo, una volta effettuato l’ordine, l’acquirente perde ogni contatto con il venditore, che diventa irreperibile. Nessuna notizia sulla spedizione, sulla consegna, nessuna informazione sul rimborso. Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni al riguardo e ci siamo attivati per fornire assistenza a chi ha subito questa truffa. Il nostro consiglio, che poi riguarda in generale tutti gli acquisti online, è quello di verificare l’affidabilità del venditore, le condizioni di pagamento e di spedizione prima di procedere con l’ordine. Anche una ricerca di recensioni può aiutare a capire chi abbiamo di fronte, se si tratta di un venditore serio o se invece è stato oggetto di giudizi negativi perché, ad esempio, la consegna non è avvenuta, il rimborso è stato negato oppure il prodotto ricevuto è risultato diverso da quello pubblicizzato e scelto. È sempre bene, inoltre, utilizzare metodi di pagamento scuri, meglio quelli tracciabili, così da poter intervenire in caso di problemi”.

Galleria fotografica

Articoli correlati