Danno alla figlia appena nata tre nomi di battesimo assieme ai due cognomi dei genitori ma la famiglia si accorge che senza una virgola dopo il primo, per l'anagrafe la piccola deve essere sempre indicata nei documenti con tutti i nomi. Per chiarire meglio, alla neonata era stata registrata come Alessandra Paola Giulia Bianchi Rossi (ovviamente i nomi sono di fantasia). Così è stato chiesto al Prefetto il permesso di poter cambiare formalmente la registrazione della bimba appena nata, inserendo la virgola dopo il primo nominativo. In questo modo sia per lei (in futuro) che per i genitori fino alla sua maggiore età, sarà più semplice firmare e gestire tutte le pratiche burocratiche. Il secondo e il terzo nome restano registrati ma con l'apposizione della virgola dopo il primo non sono considerati obbligatori per il riconoscimento.

Galleria fotografica

Articoli correlati