La Commissione Delfino d’Oro di Carmagnola riunitasi in data 24 novembre, dopo aver valutato le proposte di candidatura pervenute dalle associazioni carmagnolesi e dai singoli cittadini, ha nominato per l’assegnazione dell’onorificenza nell’anno 2020 Amalia Panetto e Andrea Agasso. A giudizio della Commissione designatrice, ambedue i cittadini si sono contraddistinti per meriti particolari, dimostrati nel corso di una lunga carriera all’insegna dell’impegno in ambito sociale.

La scelta di Panetto e di Agasso è avvenuta all’interno di una rosa di dodici candidature, proposte a favore di altrettanti carmagnolesi, apprezzati per il proprio contributo alla città anche nei settori del lavoro e della cultura.

Amalia Panetto attiva nel campo del volontariato e della solidarietà insieme al marito, Giovanni Gallo, nel 1995 mette in campo un progetto che prevede la nascita di una comunità famiglia per il supporto in particolare delle donne, dei bambini e delle ragazze madri. Le attività della onlus si espandono includendo un servizio di aiuto compiti, la distribuzione di pasti ai bisognosi che coinvolge un gran numero di volontari.

Andrea Agasso, meglio conosciuto con il nome “Adriano”, fin da giovane si è interessato alla vita del borgo San Bernardo: è stato tra i fondatori e a lungo dirigente dell’Us San Bernardo, del Comitato Festeggiamenti Sanbernardesi. Per molti anni è stato Presidente e poi Presidente Emerito dell’Asilo Novaresio, nonché componente del direttivo del circolo l’Edera.

Galleria fotografica

Articoli correlati