Moncalieri resta una delle poche città che ancora non ha preso ulteriori provvedimenti rispetto a quelli emanati dal Governo. Moltissimi Comuni della cintura, da Nichelino a Carmagnola passando per Beinasco, Orbassano e altre zone della provincia, hanno infatti predisposto ulteriori restrizioni per convincere la gente a stare in casa. Come la chiusura di parchi e giardini, oltre che dei cimiteri. Nella Città del Proclama, il sindaco Paolo Montagna per il momento non ha ordinato altro se non le restrizioni per entrare in municipio, ma ha avviato una serie di controlli nei punti nevralgici del territoio. Tra cui proprio davanti ai due cimiteri di strada Torino e Revigliasco. Uomini e donne della protezione civile controllano gli ingressi nei due campisanti, sensibilizzando le persone ad evitare le visite. Tra qualche giorno si valuterà, anche a seguito dei numeri, se chiudere completamente i cimiteri. Per ora è stato chiuso solo l'ingresso di piazza Panissera. E intanto anche il parcheggio delle Vallere è stato interdetto, per evitare di avvicinare chi non vuole capire che bisogna stare in casa e cerca un modo per andare a fare passeggiate o correre.  

Galleria fotografica

Articoli correlati