Moncalieri celebra la Giornata Mondiale dell’Educazione Ambientale mettendo al centro i più piccoli. Giovedì 14 settembre mattina i bimbi della scuola materna Il Castello faranno lezione con i professori dell’Università. Dal Disafa, il dipartimento di Agraria, arriveranno in città i docenti Marco Devecchi, Federica Larcher e Paola Gullino. Consulenti di lunga data dell’Assessorato alla Cultura per la valorizzazione del Parco Storico del Castello Reale, spiegheranno ai fortunati bimbi tutti i segreti del Parco, di recente acquisito al patrimonio del Comune. Il tutto avverrà in collegamento video: i bimbi rimarranno in classe, comodamente seduti davanti alla lavagna multimediale Lim e seguiti in presenza da Gullino. Devecchi e Larcher saranno invece fisicamente nel Parco e interagiranno da lì con la classe.

“Devecchi e la sua équipe sono i più titolati ad accendere l’interesse dei bimbi, a farli ragionare sulle peculiarità storiche e ambientali del Parco – spiega soddisfatta l’assessore alla Cultura Laura Pompeo – Allo stesso tempo, far interfacciare scuola dell’infanzia e università sui temi dell’ambiente rappresenta una sfida non da poco. Ma è una sfida che il professor Devecchi e le sue collaboratrici sono perfettamente in grado di gestire brillantemente. Andando sul livello simbolico, una scelta probabilmente inedita ma vincente, richiamando idealmente un passaggio di testimone, l’importanza di tramandare alle nuove generazioni l’amore e il senso della cura per l’ambiente”.

La lezione sul Parco non sarà che l’anteprima di un’iniziativa che porterà nelle prossime settimane i bimbi della Castello a prendere ulteriore confidenza con il Castello Reale e i suoi centenari suggestivi scorci, andando a fare lezione alcuni giorni a settimana outdoor, al Giardino delle Rose: “Una proposta che abbiamo accolto a braccia aperte, in coerenza con le indicazioni ministeriali legate alla pandemia che incentivano lo svolgimento di esperienze educative all’aperto e con le linee guida di Moncalieri Città nel Verde – continua Laura Pompeo – Con l’obiettivo di accendere curiosità e lasciare un segno positivo nei più piccoli, stimolati a conoscere, vivere e familiarizzarsi con uno dei nostri spazi culturali più belli e aulici”.

Galleria fotografica

Articoli correlati