di Ottavio Currà

Passeggini, bottiglie, pezzi di plastica, vestiti, ombrelloni per il mare. Una vera è propria discarica a cielo aperto, è sorta da qualche settimana nel Parco del Boschetto, a Nichelino.

Non va meglio lunghe le sponde del torrente Sangone, vicino ai piloni del ponte che collega via Torricelli a via Artom, dove anche li sono stati accatastati abusivamente una grande quantità rifiuti di ogni genere (plastica, piastrelle rotte, mattoni).

Non è chiaro in entrambi i casi chi abbia abbandonato i rifiuti ma quel che è certo e che ormai resta un copione ormai consolidato ovunque, che crea enormi pericoli di inquinamento per l'ambiente e sempre più costi aggiuntivi per le casse delle amministrazioni che si devono fare carico dello smaltimento.

Galleria fotografica

Articoli correlati