Rivalta e Piossasco sono i primi Comuni medio grandi della cintura sud che hanno deciso di limitare l'uso del'acqua all'ambito domestico e igienico. Ieri la nota regionale invitava a prendere in considerazione la stretta e i primi a rispondere presente sono stati loro. Del resto a Piossasco erano arrivate già le autobotti due settimane fa, per riempire i pozzi a secco e uno nuovo ne è stato aperto a Garola. Nella vicina Rivalta la richiesta di fermare l'uso dell'acqua per motivazioni non urgenti era già nell'aria da giorni e la nota Comunale non ha fatto altro che accelerare la questione. Per il momento restano fermi gli altri Comuni. Beinasco ha chiuso le fontane pubbliche, mentre a Carmagnola le stazioni di pompaggio dell'acqua di falda sono ferme da giovedì, il che non è un bel segnale sebbene per il momento non ci siano emergenze tangibili. 

Galleria fotografica

Articoli correlati