Esselunga e carabineiri insieme per la solidarietà ai tempi del virus. La catena di supermercati ha infatti deciso di rifornire le famiglie più bisognose di box standard contenenti generi di prima necessità (tra cui pasta, pelati, biscotti, tonno, eccetera) adeguati a sostenere, orientativamente, una famiglia di tre o quattro persone per una settimana. A consegnare i pacchi alimentari ci hanno pensato i carabinieri. In questi giorni, i militari osno andati nelle abitazioni delle famiglie segnalate dalle stazioni del territorio (anche con la collaborazione di Corce rossa e Caritas) per portare gli alimenti.Nella zona sud (Da Piossasco a Carmagnola passando per Moncalieri, Nichelino), nella sola giornata del 25 aprile sono stati distribuiti 40 pacchi alimentari.   

Galleria fotografica

Articoli correlati