"Ci piacerebbe davvero che tu, un giorno, entrassi in libreria per una bella chiacchierata sulla letteratura o in atelier, per un’immersione nella bellezza. Crediamo non potrebbe che far bene. La cultura vi fa paura? Voi non ce ne fate alcuna! A farlo di notte, a serrande chiuse, confermi solo quel che siete. Firmare, ci sembra, sia necessario". E' il commento della libreria Belleville di Bruino, in via Roma, dopo che la scorsa notte qualcuno ha disegnato una croce celtica sulla cassetta delle lettere all'esterno della struttura. La libreria è uno dei perni della raccolta firme contro fascismo e nazismo, iniziativa che in questi giorni sta toccando tutti i Comuni della provincia. Il vice sindaco Andrea Appiano ha voluto esprime la solidarietà alla libreria e condannare l'episodio: " E' di questa notte, di nascosto, come si addice ai più squallidi codardi, questo ricordo lasciato sulla buca delle lettere della libreria. Un caso? Noi risponderemo ancor più numerosi sabato prossimo con decine di firme. Vicini e solidali alla “nostra” libreria di paese".

Galleria fotografica

Articoli correlati